Recensioni

Recensioni
Recensioni

Consigli di lettura

Consigli di lettura
Consigli di lettura

Blogtour

Blogtour
Blogtour

RANDOM BOOKS : I LIBRI DEL CUORE.

Questa settimana il consueto programma giornaliero del Blog è inevitabilmente saltato.
Tra i vari impegni personali, la corsa ai regali, le faccende da sbrigare e gli imprevisti che, certo, mica possono mancare sotto Natale, ho dovuto abbandonarvi ( non per voglia, ma per letterale mancanza di tempo, ndr. ) per qualche giorno.
Oggi, però, ispirata da una toccata e fuga alla mia libreria di fiducia, come chiaramente anticipato dal titolo, vorrei presentarvi i miei 3 libri del cuore : libri che mi hanno conquistata, libri che ho amato, libri che mi hanno cambiata, libri che, semplicemente, occupano un posto tutto speciale nel mio palpitante cuore da lettrice.

Il Signore degli Anelli per me è semplicemente il libro per eccellenza. Mi sono approcciata al fantasy con curiosità ed assoluta ignoranza non conoscendo affatto il genere, ammaliata, rapita e bramosa di sapere, conoscere e vivere quel mondo assaporato con gli occhi attraverso la visione de La Compagnia dell'Anello.
La genialità di Tolkien ha fatto il resto. Quanti scrittori possono dire di aver inventato una vera e propria lingua? Di aver posto le basi di un genere che, poi, con il tempo, diverrà assoluto promotore dei maggiori successi internazionali cinematografici e letterari?
Questo è un romanzo in grado di insegnare.
Il vero senso dell'amicizia, il rispetto ed il coraggio, il non arrendersi mai e la voglia di riscatto, la capacità e la voglia di non giudicare il prossimo secondo pregiudizi o prime impressioni, essere fieri, costanti e leali, essere forti e fiduciosi, sapersi sacrificare, mettere la propria vita nelle mani di altre persone, essere confidente e credere. Credere che il male non potrà vincere, credere che il bene avrà sempre l'ultima parola, credere che la storia potrà essere cambiata e riscritta. Comprendere che anche l'uomo più piccolo può essere eroe!


Piccole Donne è stato il primo romanzo.
Regalo di Natale di mia madre, il primo di una lunga serie.
Mi ricordo come se fosse ieri : le ore passate in camere, seduta sopra il mio letto, con la schiena appoggiata al muro, perdermi completamente tra quelle pagine. Innamorandomi di quelle parole. Assaporando per la prima volta l'odoro di quella carta che, ancora, conservo gelosamente nel ripiano più alto della mia libreria.
Personaggio preferito? 
Jo March, ovviamente! Energica, vitale, ricca di fantasia e ambizione con il sogno di diventare una famosa scrittrice.
Con quel misto di fiducia, ingenuità, inquietudine che ricorda da vicino i sentimenti più veri delle ragazze di ogni tempo. Ammettiamolo! Tutte noi ci sia sentite un po' Jo.
La stessa autrice, Louisa May Alcott, nel presentare l'irriverente Jo si è ispirata al suo io giovanile che, come la giovane ed intraprendente protagonista, ha rincorso il sogno di scrittrice per molti anni; raggiungendolo dopo attese, sacrifici, lutti familiari, affrontati sempre con coraggio ed un certo anticonformismo non propriamente comune nelle ragazze del secolo scorso!

Ed infine Hosseini. 
Ho scelto proprio lui come rappresentante di quella categoria di autori e di titoli che mi hanno introdotto in realtà e condizioni sociali e di vita che non conoscevo. Dal Giappone all' Afghanistan.
Il Cacciatore di Aquiloni è stato il secondo romanzo letto di questo autore che mi ha immediatamente colpito per la sua semplicità e chiarezza, per il suo stile di scrittura allo stesso tempo duro e dolce, tradizionale ed anticonformista.
Il Cacciatore di Aquiloni narra la profonda amicizia tra due bambini nati in due contesti molto diversi nel controverso Afghanistan ed improvvisamente divisi in quanto appartenenti a due etnie così lontane e contrapposte.
La gelosia, l'invidia, la codardia e la voglia di essere riconosciuto come fiero figlio di suo padre porteranno i due ragazzi su due percorsi di vita diametralmente opposti.
Fino a quando il destino tornerà prepotentemente a chiedere il prezzo di menzogne e silenzi che sembravano dimenticati.
Un romanzo forte e potente che non può e non deve lasciare indifferenti!

Quali sono i vostri 3 libri del cuore?

1 commento

  1. 3 libri, uno più bello dell'altro...
    i 3 libri del mio cuore???? bella domanda....non credo di riuscire a rispondere :D ci sono talmente tanti libri che mi hanno rapito il cuore...ci sono libri che ho amato nella mia infanzia, come La Storia Infinita, Piccole Donne, Pollyanna... ci sono libri che mi hanno fatto piangere tante lacrime, come Proibito, Colpa delle Stelle, Io prima di te, Trentatrè....ci sono romanzi come Memorie di una Gheisha, i libri di Hosseini...e poi Harry Potter e Hunger Games, che non posso di certo escludere :D
    Insomma, non riuscirò mai a dirne solo tre xD

    RispondiElimina

Leggere in Silenzio vive attraverso i vostri commenti e condivisioni: lasciate un segno del vostro passaggio!
Se vi piace quello che avete incontrato in queste pagine, diventate Lettori Fissi.
Grazie per il vostro sostegno.

Powered by Blogger.
Back to Top