Recensioni

Recensioni
Recensioni

Consigli di lettura

Consigli di lettura
Consigli di lettura

Blogtour

Blogtour
Blogtour

ADOTTA UN LIBRO #10 : Avevano Spento anche la Luna di Ruta Sepetys

« Per favore, fate ricerche sull'argomento! Parlatene.. 
Queste tre piccole nazioni ci hanno dimostrato che l'amore è l'esercito più potente.. 
Si calcola che Stalin abbia fatto uccidere circa 20 milioni di persone! »

Casa Editrice : Garzanti
Prezzo : 18.60€
Pagine : 304
Lina ha appena compiuto quindici anni quando scopre che basta una notte, una sola, per cambiare il corso di tutta una vita. Quando arrivano quegli uomini e la costringono ad abbandonare tutto. E a ricordarle chi è, chi era, le rimangono soltanto una camicia da notte, qualche disegno e la sua innocenza.
E' il 14 giugno 1941 quando la polizia sovietica irrompe con violenza in casa sua, in Lituania. Lina, figlia del rettore dell'università, è sulla lista nera, insieme a molti altri scrittori, professori, dottori e alle loro famiglie. Sono colpevoli di un solo reato, quello di esistere. Verrà deportata.
Insieme alla madre e al fratellino viene ammassata con centinaia di persone su un treno e inizia un viaggio senza ritorno tra le steppe russe. Settimane di fame e di sete. Fino all'arrivo in Siberia, in un campo di lavoro dove tutto è grigio, dove regna il buio, dove il freddo uccide, sussurrando.
Ma c'è qualcosa che non possono togliere a Lina. La sua dignità. La sua forza. La luce nei suoi occhi. E il suo coraggio. Quando non è costretta a lavorare, Lina disegna. Documenta tutto.
Lina si batte per la propria vita, decisa a non consegnare la sua paura alle guardie, giurando che, se riuscirà a sopravvivere, onorerà per mezzo dell'arte e della scrittura la sua famiglia e le migliaia di famiglie sepolte in Siberia.

Storia: 10 | Personaggi: 9 | Stile: 9 | Copertina: 9

Olocausto. Di questo racconta questo bellissimo, forte e rivelatore romanzo. Quando parliamo di genocidio, di odio razziale e di umano abominio siamo soliti riferirci ad Hitler, alle sue leggi razziali, al Nazismo e ai campi di concentramento.
Ma quanto realmente sappiamo dell'efferata e silenziosa persecuzione sovietica? 
Quanto sappiamo di quei milioni di lituani, estoni, lettoni e finlandesi ridotti in schiavitù, deportati nella lontana, glaciale Siberia in quel viaggio senza ritorno verso la morte?
Tre piccole nazioni tra il nazismo e l'implacabile terrore sovietico di Stalin: donne, uomini, bambini ed anziani trattati alla stregue di schiavi ed animali. Privati di ogni diritto e dell'umana dignità. Costretti ad un viaggio interminabile, ammassati come bestiame. Sottoposto ad oltraggi, violenze e continue umiliazioni. Chiamati criminali. Condannati ad anni di schiavitù nella glaciale e sconosciuta Siberia per essere avvocati, medici, insegnanti, bibliotecari e filosofi; condannati per essere antisovietici, per lo stesso fatto di esistere!

« Mi hanno tolto tutto. Mi hanno lasciato soltanto il buio e il freddo. 
Ma io voglio vivere. A ogni costo. »

Privati di ogni cosa: dai beni materiali alla più naturale dignità, fino alla vita. Ed i pochi che tornavano, dopo anni di dolore, di orrori, di morte e sacrifici, privi del loro stesso nome, erano costretti a tacere su quanto accaduto, su quanto subito e su quanto perpetrato dal regime; obbligati a vivere segregati, allontanati dalla società fino a vivere come vivi fantasmi nella loro stessa terra.
Avevano Spento anche la Luna è un romanzo che scava nel profondo.
Un romanzo che apre gli occhi su una realtà quasi sconosciuta e fin troppo taciuta.
Avevano Spento anche la Luna è ispirato da una storia vera, spezzando il silenzio attorno ad uno dei più terribili genocidi della storia moderna. E' proprio il coraggio e la forza di abbattere una barriera di indifferenze e silenzi che ha portato addetti al settore, librai, giornalisti ed insegnanti a definire questo romanzo come un moderno mezzo di comunicazione importante, forte e potente; raccontando una storia unica e sconvolgente, è capace di togliere il respiro ai suoi lettori, rivelando la natura miracolosa dell'animo umano, capace di lottare, di sopravvivere e di combattere per la propria verità anche quando tutto sembra oramai perduto!
Un libro che deve essere letto da chiunque voglia entrare dentro questa buia pagina della nostra storia contemporanea; un libro che, attraverso le sue pagine, con tatto e sensibilità, speranza ed amore, racconta un vuoto che deve essere necessariamente colmato..
Avete letto il libro? Qual è la vostra opinione?
Lasciatemi le vostre impressioni nei commenti.. 
Cristina

1 commento

  1. Letto....bel.lis.si.mo. ...non ho altro da dire...

    RispondiElimina

Leggere in Silenzio vive attraverso i vostri commenti e condivisioni: lasciate un segno del vostro passaggio!
Se vi piace quello che avete incontrato in queste pagine, diventate Lettori Fissi.
Grazie per il vostro sostegno.

Powered by Blogger.
Back to Top