Recensioni

Recensioni
Recensioni

Consigli di lettura

Consigli di lettura
Consigli di lettura

Blogtour

Blogtour
Blogtour

[ BLOGTOUR ] Anemone Al Buio di Maria Silvia Avanzato - Fazi Editore Prima Tappa: Estratto

Buongiorno Cari Lettori! 
Come avete trascorso il week-end? Quali letture vi hanno fatto compagnia?
Questa mattina voglio stuzzicare la vostra curiosità facendovi conoscere un romanzo di cui avrete certamente già sentito parlare e che non potete assolutamente perdervi: Anemone al Buio di Maria Silvia Avanzato, la storia di una donna orgogliosa ed indipendente che si trova ad affrontare sfide personali, profonde ed intime lottando contro se stessa e i suoi ricordi.
Sono felicissima di poter inaugurare con la prima tappa il Blogtour di questo romanzo, edito Fazi Editore che ringrazio per l'accordata fiducia, regalandovi un irresistibile assaggio del suo contenuto attraverso un estratto che vi condurrà al cuore di una storia fatta di sentimenti, emozioni e lontane bugie..

Prezzo: 14.00€ - 6.99€ | Pagine: 240ca
Gloria si risveglia dopo un incidente e non è più la stessa.
I suoi occhi non vedono più e anche la sua testa funzione male.
Ha problemi di memoria e non riesce a distinguere i sogni dalla realtà.
Confusa e in preda a quelle che all'inizio sembrano solo allucinazioni, vive una lenta convalescenza nella casa di sempre, assistita dall'amica d'infanzia Licia. Eppure qualcosa non torna.
Troppe cose strane attorno a lei, troppe persone che non ricorda ma di cui ora riesce a distinguere meglio la voce, con conseguenze a volte sinistre.
Quando, in questa nuova dimensione, iniziano a consumarsi drammi e persino omicidi, Gloria decide che è arrivato il momento di fare un viaggio e ripercorrere i luoghi del passato alla ricerca di sé.
Man mano che la memoria comincia a tornare, restituendole frammenti perduti, gli occhi riacquistano la vista anche se lei preferirà non farne parola con nessuno, nemmeno col nuovo fidanzato, in cerca solo della verità.
All'insaputa di tutti, prenderà coscienza della realtà che la circonda e scoprirà qualcosa di sconvolgente e insieme inaspettato: un complotto minuziosamente costruito attorno alla sua infermità e un grumo di ricordi con risvolti a dir poco raccapriccianti..


Estratto di Anemone al Buio
« Apri gli occhi, Gloria. Sono qui. » 
Sopra di me una cometa bianca fa avanti e indietro, al centro c'è qualcuno di oscuro, con le corna, un mostro fermo, solido.
« Sono qui. Mi vedi? »
Sento una fitta lancinante al fianco, una al petto e un dolore infame alla spalla come se me l'avessero tagliata vita. Non riesco a staccarmi dal mio dolore. Sono piena di questo male e vedo mostri. Qualcosa frulla sotto il mio naso. Una mano. Sono dita che si muovono piano, mi sfiorano.
E' una donna. E' un uomo. Ho detto qualcosa. Forse ho detto: « Cosa ». Ho rantolato. 
Una mano calda plana sulla mia, credo di avere un polso fracassato. E credo di sapere chi è, lì, a mollo nella luce bianca. Oltre il mio dolore. E' Licia. 
« Come ti senti? » la sua voce arriva a ondata, via via più nitida. Con la mano cerca di scuotermi le dita, sono pezzettini di legno andati a male, so che non ci riuscirà. Uno scatto, la mano forse destra, la mano forse sinistra: ho colpito Licia e lei si è scostata. 
« Sei arrabbiata con me? » questa è ancora la sua voce e viene da un altro punto nello spazio lattiginoso e vuoto. 
« Non sento niente » riesco a distinguere la mia voce, è roca, aliena, mai sentita prima d'ora. « Cosa mi hanno fatto? » 
« Eri in auto, Gloria » perchè ora mi stringe la mano così forte? Cosa vuole da me? Vorrei dirle di lasciarmi, mi scoppia la testa. 
Perchè mi chiami per nome? Non lo fai mai. 
« Forse andavi in città, eri nella zona di Malacappa. Ti ricordi? Ricordi dove andavi? Con chi eri in macchina? » 
Richiudo gli occhi e il mio respiro mi fa vibrare tutta di nuovi dolori al costato.
« Malacappa, ti ricordi? » è ancora la voce di Licia, ma più lieve, come se non mi volesse svegliare.
Non riesco a parlare. Non riesco più a parlare. 
Sprofondo in un grande buio che sembra studiato apposta per me: non mi lascia un attimo di tregua, è un buio paludoso, mi ci impiglio e vado a fondo in un baleno. Se avessimo superato quella curva non sarei qui.
« Dormi adesso, ne parliamo dopo »


Maria Silvia Avanzato è nata a Bologna nel 1985. 
Ha vinto numerosi concorsi letterari con racconti e romanzi scritti dall'età di cinque anni. Oltre a scrivere articoli per il web e soggetti teatrali, cura mostre d'arte e conduce quotidianamente una trasmissione radiofonica su Radio Bologna Uno. Le piace oscillare fra ironia e noir e convive con una editor inflessibile dai giudizi ferrei: sua nonna. Per Fazi Editore, nel 2013 ha pubblicato Crune d'aghi per cammelli e nel 2015 In morte di una cicala che ha raccolto un importante consenso di critica e di pubblico.

Il Blogtour continua domani con l'appuntamento dedicato alle ambientazioni di Anemone al Buio su Penna D'Oro; il mio consiglio in anteprima - troverete la recensione completa nel Blog venerdì 16 Settembre - è di non perdervi questo romanzo per nulla al mondo!

E, voi Lettori, cosa ne pensate di questo gustoso antipasto? Vi ho incuriosito a sufficienza?
Lasciatemi le vostre impressioni a caldo nei commenti.. 
Cristina

Nessun commento

Leggere in Silenzio vive attraverso i vostri commenti e condivisioni: lasciate un segno del vostro passaggio!
Se vi piace quello che avete incontrato in queste pagine, diventate Lettori Fissi.
Grazie per il vostro sostegno.

Powered by Blogger.
Back to Top