Recensioni

Recensioni
Recensioni

Consigli di lettura

Consigli di lettura
Consigli di lettura

Blogtour

Blogtour
Blogtour

RECENSIONE : La Distanza tra Me e Te di Lucrezia Scali - Newton Compton Editori

Buongiorno Cari Lettori! 
Come avete trascorso questo weekend? Dopo aver sostenuto e superato l'ultimo esame universitario, questo fine settimana per me è stato rigenerante, mi sono ripresa di tutte le ore perse, le ansie accumulate e tutto lo stress che è venuto fuori di conseguenza.
Ora arriva la parte più interessante - il tanto atteso giorno della mia laurea - che dovrebbe cadere tra la prima e la seconda settimana di ottobre; sicuramente troverete i miei deliri quotidiani sulla pagina facebook! Questa mattina, indubbiamente, non sono qui per parlarvi di me, ma per condividere insieme a voi la mia ultima Recensione - La distanza tra me e te di Lucrezia Scali.
Lo avete già letto? Conoscete l'autrice? Continuate a leggere la mia opinione, vi aspetto nei commenti con le vostre impressioni a caldo..

Prezzo: 9.90€ | Pagine: 288
Isabel abita a Roma, è poco socievole, precisa e abituata a programmare ogni dettaglio della sua vita, non sopporta le sorprese e non le piace cambiare i suoi piani all'ultimo momento.
Andreas vive in un piccolo bilocale a Torino, gestisce l'officina del padre, ama la compagnia, il rischio e l'avventura.
Due mondi incompatibili, uniti solo da un particolare: la passione per i cani. Ed è proprio quando li accompagnano a una gara che Isabel e Andreas s'incontrano. Quasi per gioco, iniziano a scriversi su Facebook. All'inizio brevi messaggi, che col tempo diventano frecciatine condite da ironia e malizia. E allora innamorarsi sarà un attimo. Sarebbe tutto perfetto, se non fosse che Isabel è sposata e Andreas è fidanzato. Il racconto di un amore scomodo, capace di usare l'autoironia come arma contundente. Perché il lieto fine, se ci sarà, avrà un prezzo per tutti...

Lucrezia Scali è nata a Moncalieri nel 1986 e qualche anno più tardi si è trasferita a Torino. Il suo amore per gli animali l’ha guidata fino alla facoltà di Medicina Veterinaria di Grugliasco, dove studia ancora.
Dal 2012 gestisce un blog, Il libro che pulsa.
Te lo dico sottovoce, suo romanzo d’esordio inizialmente autopubblicato, rimasto nella classifica dei libri digitali per oltre tre mesi, è stato pubblicato dalla Newton Compton e sarà presto tradotto in Germania.

Storia: 3 | Personaggi: 3 | Stile: 4 | Copertina: 3

Una scrittura frizzante e scorrevole come quella di Lucrezia Scali permette al lettore di inserirsi tra le maglie di una storia in grado di coinvolgere ed incantare, dove l'immedesimazione giunge a noi in modo assolutamente naturale e spontaneo. 
Durante la narrazione non si riscontrano particolari colpi di scena o incredibili coincidenze create ad arte per stupire e sconvolgere. Quello che ci viene raccontato dall'autrice, infatti, non è altro che la vita vera, spietata e imperfetta pronta a giocare a carte scoperte con un destino difficile da gestire ed impossibile da domare! Qualcosa che potrebbe accadere a te, a me, a noi... 

« Non esiste né il momento perfetto né la persona perfetta, è una balla che raccontiamo a noi stessi quando qualcosa ci spaventa. Tu sei qui adesso, domani non lo so! »

La storia tra Andreas e Isabel nasce spinta da un incauto gesto del destino e da un inevitabile scontro che, almeno nelle prime fulminanti battute, non sembra promettere nulla di buono! 
In effetti, risulta fin da subito molto chiaro che al mondo non potrebbero esistere due anime più diverse dalle loro.. 
Andreas ha trent' anni, vive a Torino in un bilocale condiviso con la sua attuale compagna e con Ulisse, un meraviglioso cagnolone dispettoso, giocherellone e con ben poche regole da seguire. Andreas vive essenzialmente alla giornata; ama l'avventura, non rifiuta il rischio ed il cambiamento non rappresenta mai un problema, se non un'ottima opportunità da cogliere al volo.
Isabel, invece, è esattamente l'altra faccia della stessa medaglia. 
Ha 29 anni, sposata, mantenuta dal marito che certo non le impone di andarsi a cercare un lavoro. Potremmo definirla quasi una maniaca ossessiva della perfezione: non esistono sgarri, non esistono imprevisti, non esistono cambi di programma in quanto ogni secondo della sua vita risulta catalogato e programmato alla perfezione! Compagna della sua routine è Frida, una bellissima cagnolina e una promettente campionessa dell' agility dog
Sarà proprio questa sana competizione, in grado di unire ancora più nel profondo il cane con il suo padrone, ad essere teatro d'incontro dei nostri protagonisti; lì scatterà la decantata scintilla che, se dapprima verrà inconsapevolmente messa a tacere, con il tempo e le sempre più frequenti chiacchierate scambiate sui social diverrà quantomeno inevitabile ed impossibile da silenziare!
Quello che era nato come un'innocente scambio di battute, legate da una comune passione, si trasformerà ben presto in qualcosa dall'esterno facilmente identificabile, ma che sia Andreas che Isabel - almeno nei primi fugaci momenti - continueranno ad ignorare, senza dare a quel nuovo sentimento in erba alcun peso.

« L'amore è come un animale selvatico. Fa rumore, striscia, graffia, morde, scappa. 
Lo devi trattare con dolcezza, si deve fidare di te! »

Lo stile linguistico della Scali presenta molti elementi a favore di una lettura intrigante e pungente, capace di avvolgere il lettore in un caldo abbraccio, sicuro e confortevole. 
Una prosa diretta e dotata di un ritmo costante conduce il lettore, mano nella mano, al centro esatto di una storia d'amore moderna e coinvolgente, in grado di richiamare quegli stessi sprazzi di vita quotidiana che potrebbero essere anche parte inconsapevole della nostra  condivisa realtà. 
Aspetti sicuramente molto positivi che si sono scontrati con altri particolari che non mi hanno convinta fino in fondo o che, forse, seppur chiaramente presenti, magari avrei dosato in maniera diversa e più incisiva. Nella fattispecie, mi riferisco al fitto scambio di messaggi tra i due protagonisti che, se da una parte comprendo benissimo quanto sia essenziale per entrare a diretto contatto con l'evolversi della storia, dall'altra parte li ho percepiti come ripetitivi, a volte, e dispersivi in altri. Forse una diversa concentrazione avrebbe conferito un maggior tocco di mistero e di incisività al romanzo, ma, ovviamente, questa è stata una mia pura e semplice sensazione! 
I personaggi principali risultano ben delineati e costruiti in modo autentica e per nulla artificioso, tanto da riuscire quasi ad insinuarsi all'interno della loro storia, del loro passato fino al loro intimo, abbracciandone, in un colpo solo, vari pregi ed innumerevoli difetti che li fanno giungere a noi ancora più umani e reali. Quello che, a mio avviso, è mancato, invece, è l'attenzione riservata ai personaggi secondari che si affacciano nella storia senza mai lasciare un segno distintivo del loro passaggio; non sono mai riuscita a subirne il fascino o a captare la loro presenza, come fossero nulla più di confuse e anonime comparse di passaggio. 

La distanza tra me e te è un romanzo che sussurra sottovoce alle orecchie del lettore condividendo un messaggio quantomai diretto ed efficace: l'amore non è affatto un'equazione perfetta, razionalmente costruita su calcoli matematici; anzi le sue incognite vengono molto spesso letteralmente travolte dalle mani consapevoli di un curioso destino in grado di confondere e mescolare tutte le carte in gioco! 
Spetta a noi fare la prossima mossa, scegliere la giusta pedina ed affondare il colpo decisivo, puntando allo scacco matto.. Forse proprio quello che è mancato o che mi aspettavo di scoprire nelle ultime pagine di questo romanzo. Credevo di trovare qualcosa di diverso rispetto al solito, qualcosa che avrebbe lasciato al lettore quel senso di stupore, di fascino, di palpitante e coraggioso fino all'estremo. 
Eppure, come in amore, non è mai detta l'ultima parola, giusto Lucrezia?

Ora la parola passa inevitabilmente a voi, Lettori!
Cosa ne pensate di questo romanzo?
Lasciatemi i vostri pareri nei commenti.. e a molto presto con una nuova recensione! 
Cristina

2 commenti

  1. Devo ancora leggerlo <3 ce l'ho lì, nella libreria dell'iphone, pagato solo 90 cent con gli sconti di una settimana fa ormai <3 penso che lo divorerò a breve!
    Passa da me se ti va, mi fa piacere fare amicizia con blogger che condividono la mia passione <3
    https://enchantedbybooksblog.wordpress.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per essere passata ed aver commentato :) E' sempre un piacere leggere le vostre opinioni ^^

      Elimina

Leggere in Silenzio vive attraverso i vostri commenti e condivisioni: lasciate un segno del vostro passaggio!
Se vi piace quello che avete incontrato in queste pagine, diventate Lettori Fissi.
Grazie per il vostro sostegno.

Powered by Blogger.
Back to Top