domenica 30 ottobre 2016

[ DOMINO LETTERARIO ] RECENSIONE : Flawed - Gli Imperfetti di Cecelia Ahern - De Agostini

Buona Domenica Lettori! 
In queste ore di autentica paura e inconciliabile sofferenza, voglio cercare di distrarmi e distrarvi condividendo con voi la recensione di Flawed - Gli Imperfetti - tassello del domino letterario di questo mese di Ottobre - primo capitolo della nuova serie distopica scaturita dall'intrigante penna di Cecelia Ahern, portato in Italia dalla De Agostini.
E' stato un amore a prima lettura, spinta da una curiosità insaziabile che mi ha portato a divorare questo romanzo, pagina dopo pagina, con la speranza di avere molto presto notizie sul suo seguito..
E voi? Cosa ne pensate di questo romanzo?

« Grazie ad uno stile avvolgente ed impeccabile, la Ahern ci conduce al centro esatto 
di un vortice incontrollabile fatto di emozioni e sentimenti difficili da gestire, 
capaci di condurre il lettore ad una dolorosa empatia con i suoi personaggi. 
Dopo Hunger Games, una nuova serie distopica che vi ruberà il cuore! »

In un futuro non molto lontano, il giudice ​Crevan conduce una spietata guerra contro l’immoralità.
È lui e lui solo a decidere chi è un cittadino modello, e chi invece è un imperfetto, un essere Fallato da marchiare a ​ ​ fuoco con una ​F sulla pelle e da allontanare dalla società civile.
Celestine ha diciassette anni e non ha mai avuto dubbi sul suo ruolo nel mondo: è una figlia perfetta, una studentessa perfetta, ed è anche una fidanzata perfetta. La fidanzata di Art, il figlio del giudice Crevan. Ma un giorno tutto cambia. Celestine vede un Fallato in fin di vita e sente di doverlo aiutare. D’un tratto tutto ciò che ha sempre ritenuto giusto non lo è più. Perché la compassione è più forte.
Più forte della legge e delle rigide regole del giudice Crevan. Celestine decide quindi di aiutare il pover'uomo e quella decisione cambia la sua vita in un attimo.
Allontanata dalla famiglia, arrestata e umiliata, la ragazza viene ​ ​ trascinata in processo davanti a Crevan. E proprio lui, incurante delle suppliche di Art, la condanna a essere marchiata a fuoco come Fallata. Sarà durante il processo che la strada di Celestine incrocerà quella di Carrick Vane, un Fallato misterioso e affascinante: l’unico amico su cui d’ora in poi Celestine potrà contare.

Storia: 4 | Personaggi: 4 | Stile: 4 | Copertina: 4 

In piena coscienza dichiaro di essere
completamente ed orgogliasamente FALLATA!

Il distopico è un genere letterario in grado di provocare nel lettore emozioni così diverse e contrastanti da lasciarlo basito, confuso, inerme. Si parla di un futuro lontano dove agiscono personaggi mossi da una dubbia moralità in grado di soggiogare popolazioni intere ad una tale assuefazione comportamentale in grado di trasformare troppo facilmente il bene in male e viceversa. 
Eppure, a ben vedere, fermandoci solo qualche istante a riflettere, è possibile rendersi conto come determinate azioni non siano poi così distanti e fantasiose dalla nostra realtà, non siano propriamente campate in aria e che, invece, risiedano in fondamenta decisamente fragili e pericolose che potrebbero con estrema facilità porre radici anche nella nostra incostante quotidianità. 

« Veniamo mostrati a tutto il mondo come lo specchio dei loro incubi peggiori.
Capri espiatori per tutto ciò che c'è di sbagliato nelle loro vite! »

Flawed - Gli Imperfetti di Cecelia Ahern narra di un futuro non troppo lontano dove coloro che vengono tacciati di comportamenti immorali o dannosi per la società perfetta, intransigente e morigerata in cui vivono sono condotti ad un processo, sommario e inevitabile, dinanzi ad un'organizzazione - la Gilda - chiamata letteralmente a marchiare i cosiddetti fallati
La Gilda - guidata dal giudice Crevan - in origine venne istituita per garantire la formazione di una società priva di fallimenti e corruzioni, divenuta pian piano un tribunale sommario e prive di garanzie per gli indagati che si trovano, in poco tempo, a subire le peggiori umiliazioni e deprivazioni nel corpo e nell'animo. Protagonista del romanzo è Celestine North - fidanzata di Art, figlio del giudice Crevan, ragazza perfetta, lineare, logica e apparentemente solidale con le linee guida perseguite dalla politica del suo paese - che, per un caso del destino e spinta da una coscienza sempre più forte e rumorosa, viene accusata di essere una fallata solo per aver prestato soccorso in favore di un fallato in gravi condizione di salute, ritrovandosi così, in pochissimo tempo, dall'altra parte della barricata. 
Assistiamo, quindi, ad un capovolgersi estremo ed immediato di ogni convinzione imposta da terzi nel cuore di Celestine che, ora, si trova ad affrontare tutte quelle avversità, quel dolore, quell'intima sofferenza che prima considerava giusta, naturale, inevitabile. 
La narrazione della Ahern colpisce con dolorosa violenza la coscienza del suo lettore, come un pugno scagliato con cieca ferocia ed impossibile da evitare, rivelando tutta la crudeltà dell'essere umano, tutta la gratuita e incontrollabile violenza in grado di scaturire con forza, meschinità e imperturbabile codardia. Alcuni passaggi, in modo particolare, mi hanno quasi tolto il respiro, costringendomi ad abbandonare la letture anche se per pochi istanti, tanto era forte l'impatto emotivo e fisica che esplodeva letteralmente dalle parole scelte e pronunciate dalla scrittrice attraverso personaggi costruiti in modo preciso, efficace ed impeccabile nel bene e nel male!

Merito della scrittrice sta proprio nell'essere riuscita a costruire una storia verosimile, emotiva e adrenalinica sotto diversi punti di vista in modo tale da permettere al lettore di immedesimarsi nei diversi personaggi, entrare in contatto con il loro essere più profondo e intimo, condannando determinati comportamenti ed esaltandone altri. 
In modo particolare, oltre che dalla coraggiosa e sfrontata protagonista, sono rimasta affascinata dal personaggio di Carrick Vane, un giovane fallato che Celestino incontra in carcere, in attesa del suo imminente giudizio, con cui riesce ad instaurare, in un dialogo fatto perlopiù da sguardi insistenti e silenzi difficili da sostenere, un rapporto immediato, spontaneo quasi viscerale. 

« Penso a Carrick, alla sua abilità nel leggere ogni comportamento: 
una volta che il suo sguardo scuro si è posato sul bersaglio, non lo molla più; 
ne attraversa la superficie e ne coglie la verità più nascosta e profonda! »

Lo stile adottato dalla Ahern risulta essere perfetto nella sua fluidità in grado di raccontare, di spiegare, di coinvolgere il lettore in una narrazione caratterizzata da un ritmo crescente ed avvolgente, spingendolo al centro esatto di una tela incompiuta, affascinante, irresistibile e magnetica. 
Il suo punto di forza risultano essere indubbiamente le emozioni che scaturiscono con forza irrinunciabile da ogni più piccola sfaccettatura del romanzo, capace di spingere il lettore ad una disamina cosciente e precisa, analitica e feroce di un'umanità in grado di installare solo odio, discriminazione, rabbia e vendetta. E' forse più moralmente condannabile un'umana ed inevitabile imperfezione o l'ostentazione di un'ipocrita perfezione pronta a crollare e a sgretolarsi  da un momento all'altro? 
Noi siamo ciò che abbiamo costruito, i legami che abbiamo instaurato, i fallimenti che abbiamo affrontato. Non c'è nulla di sbagliato in tutto questo! 

E voi, Lettori, avete letto Flawed? Cosa ne pensate di questo primo capitolo?
Lasciatemi le vostre impressioni nei commenti...
Cristina

17 commenti:

  1. Posso solo scriverti che non vedo l'ora di leggerlo :)

    RispondiElimina
  2. Penso sia molto interessante che un'autrice come Cecelia Ahern, che ci ha abituate a tutt'altro tipo di scrittura, si cimenti con il genere distopico. Lo terrò in considerazione nelle prossime letture ;-)

    RispondiElimina
  3. mea culpa non ho letto niente della Ahern, ma sono rimasta incantata da Flawed, bellissimo! Uno dei migliori distopici dell'ultimo periodo!

    RispondiElimina
  4. Ciao, io l'ho finito da un paio di settimane e l'ho amato, solo che devo scrivere ancora la recensione quindi ammetto che evito di leggere la tua per il momento, ripasso appena l'ho scritta, mi sono fermata alla valutazione e al fatto che concordo, anch'io sono orgogliosamente fallata :-D

    RispondiElimina
  5. Ce l'ho in wishlist da una vita, spero di leggerlo presto!

    RispondiElimina
  6. Anche a me era piaciuto molto e sono curiosa di leggre il secondo volume!

    RispondiElimina
  7. Io sono molto molto curiosa di leggere questo libro, infatti non vedo l'ora di iniziarlo, il tempo di finire tutti i libri dell'università che devo leggere xD

    RispondiElimina
  8. Mi sta aspettando nel kobo ormai da settimane :( Spero di trovare un attimo per leggerlo presto.

    RispondiElimina
  9. Mi piace un sacco ma non trovo ancora un po' di tempo per leggerlo comunque spero di farlo al più presto!

    RispondiElimina
  10. Questo libro l'ho adocchiato da quando è uscito in libreria e ti dirò, complice la trama e la copertina, non vedo l'ora di leggerlo. Adesso aspetto il compleanno... speriamo in qualche gift card XD

    RispondiElimina
  11. Questo sì che è un libro che deve essere mio u.u


    -Hanna McHonnor

    RispondiElimina
  12. Questo libro è bellissimo! Non vedo l'ora che esca il prossimo *-*

    RispondiElimina

Leggere in Silenzio vive attraverso i vostri commenti e condivisioni: lasciate un segno del vostro passaggio!
Se vi piace quello che avete incontrato in queste pagine, diventate Lettori Fissi.
Grazie per il vostro sostegno.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...