Recensioni

Recensioni
Recensioni

Consigli di lettura

Consigli di lettura
Consigli di lettura

Blogtour

Blogtour
Blogtour

[ IN LIBRERIA ] La Valle delle Bambole di Jacqueline Susann | Sonzogno

Buongiorno Lettori! 
In questo ultimo giorno di Giugno - questa estate sta passando fin troppo in fretta per i miei gusti.. - facciamo un salto in libreria con un'interessante uscita di oggi per la casa editrice Sonzogno
Una bellissima ed imperdibile ristampa del successo internazionale di Jacqueline Susann - La valle delle bambole - che si presenta con una copertina retrò e, allo stesso momento, moderna grazie ad uno stile fumettistico ed un colore decisamente accesso.. lettura ideale per questa estate, non trovate? 
Nel 1966, l'autrice era un'esordiente non più giovanissima, eppure incantava il suo pubblico riuscendo a toccare, con voce autentica e priva di autocensure, i temi brucianti della vita delle donne: il piacere, il lavoro, l'amore, il matrimonio. Un classico, indubbiamente, della cultura pop di quegli anni, ma che ancora oggi - ad una rilettura ricercata e diversa - ha molto da dire alle sue lettrici e non solo..

La Seconda Guerra Mondiale è finita da poco e - per chi è giovane e intraprendente come Anne, Neely e Jennifer - New York rappresenta il Grande Sogno. Le tre ragazze, che arrivano dalla provincia americana, approdano a Manhattan per cercare fortuna. E, a loro modo, la trovano: una recita nei musical di Broadway, un'altra lavora nella pubblicità, la terza riesce a sposare un attore-cantante famoso. Poco per volta, però, la buona sorte le abbandona. E allora, per tirare avanti, l'unica soluzione restano le bambole ovvero, nel gergo di quegli anni, le pasticche che servono a trovare un po' di pace e di eccitazione. Finché anche quelle non si trasformano in uno strumento di autodistruzione.. Pubblicato nel 1966, La valle delle bambole di Jacqueline Susann fu uno dei più clamorosi casi editoriali della letteratura americana, arrivando a vendere nel mondo oltre 30 milioni di copie. Al grande successo contribuiva l'aura scandalosa di una prosa che metteva in scena, con linguaggio schietto, storie d'amore e di sesso, ma che, soprattutto, intercettava i cambiamenti nei costumi di massa!

Jacqueline Susann ( 1918-1974 ) era originaria di Philadelphia.
A diciotto anni si trasferì a New York dove lavorò come attrice e, per ben quattro volte, fu premiata come la Donna più elegante della televisione. Ma fu il successo dei suoi tre romanzi, tutti bestseller mondiali - tra cui La valle delle bambole ( 1966 ) - a trasformarla nella leggenda che ancora oggi si ricorda. Sposò il produttore Irving Mansfield. Da La valle delle bambole, il suo libro più famoso, ristampato diverse volte anche in Italia, sono stati tratti un film e una serie televisiva.
0

[ BLOGTOUR ] : Non Guardare Nell'Abisso di Massimo Polidoro

Massimo Polidoro svela le regole del brivido: 
#6 - Le Icone Del Terrore

Perchè ci piacciono così tanto i thriller? E come fa uno scrittore a tenere i suoi lettori sulla corda?
Forse non esiste la formula magica per il thriller perfetto, ma esistono precise tecniche e stratagemmi a disposizione di ogni scrittore che gli permettono di giocare con le emozioni del lettore. In occasione dell'uscita del suo nuovo thriller - Non guardare nell'abisso ( Piemme ) - Massimo Polidoro ha iniziato un blog-tour in 13 tappe per accompagnare i lettori dietro le quinte della bottega dello scrittore. 
Ogni giorno, su un blog diverso, Massimo rivelerà una delle 13 chiavi imprescindibili che ogni scrittore di gialli, noir, thriller o, comunque, di suspense deve padroneggiare per riuscire a scardinare le resistenze del lettore e condurlo ai vertici della tensione. Al termine del tour, chi avrà seguito almeno una di queste tappe riceverà gratis Sull'orlo dell'abisso, un volume inedito di Massimo Polidoro con le 13 regole del thriller perfetto. ** Se desideri riceverlo clicca qui **

Oggi, Massimo condivide con i lettori di Leggere in Silenzio una regola fondamentale: 
LE ICONE DEL TERRORE.  La parola a Massimo Polidoro:

Sono tutte quelle immagini, spesso veri e propri cliché, capaci però di evocare la paura, sia perché sono geneticamente impiantate nella nostra mente, oppure perché abbiamo imparato a temerle: una vecchia decrepita con occhi acquosi che fa una strana profezia, una casa in cui sono avvenuti fatti di sangue, oppure un bosco in cui ho operato un serial killer, una villa vittoriana in cima a un dirupo, un pozzo macchiato di sangue, il buio.. 
Un capolavoro del cinema di suspense come Profondo Rosso di Dario Argento è esemplare  in questo senso.. « Ci sono tante piccole cose inquietanti e fastidiose che non lasciano mai tregua allo spettatore! » ha spiegato Bernardino Zapponi, coautore del film con Argento « In questo modo chi guarda è sempre sollecitato da un malessere continuo, cosa essenziale in un film thrilling. C'è la bambina che uccide la lucerola, il pupazzo meccanico, la cantilena infantile, la bambolina impiccata.. E poi, tutto ciò che è infantile fa sempre paura! »

Per scoprire se e quando Massimo Polidoro ha utilizzato questa regola nel suo nuovo thriller - Non guardare nell'abisso - è possibile scaricare le prime 30 pagine del libro qui:


Chi acquista il romanzo, poi, potrà richiedere un pass per partecipare gratuitamente - fino a esaurimento posti - a due suoi workshop: uno dedicato ai trabocchetti della mente e l'altro su come parlare in pubblico che si terranno al Castello Malaspina di Varzi ( PV ) sabato 3 Giugno. Qui tutte le informazioni.

Presentazioni di Non guardare nell'abisso in Italia


Prezzo: 18.50€ | Pagine: 420
E' una notte di luna piena. In un cimitero di campagna, una piccola processione guidata da un anziano sacerdote impaurito entra in una cripta. Ma non si tratta di un morboso rito esoterico: da una buca nascosta sotto l'altare riemrgono mitragliatore, munizioni ed esplosivi. Un vero arsenale da guerra sepolto da chissà quanti anni.Questi cambieranno ogni cosa dice il leader del gruppo, estraendo il coltello che metterà fine alla vita del prete. 
E' una tranquilla mattina estiva, a Milano. Bruno Jordan esce di casa per la solita corsa nel parco: è un periodo piuttosto piatto, nella vita dell'inquieto cronista di nera, dopo le vicende che l'anno prima lo hanno portato al clamoroso ritrovamento di una donna scomparsa. Forse anche per questo, di fronte all'irrituale e insistente richiesta un ex senatore in pensione di aiutarlo a rintracciare la nipote che non ha mai conosciuto, Jordan cede e accetta l'incarico. 
Per questo, e perchè Publio Virgilio Strazzi non è un ex senatore qualunque: è uno dei nomi più quotati per l'imminente elezione del prossimo presidente della Repubblica italiana. 
Cominciando le indagini, però, Jordan si rende conto ben presto che l'uomo gli ha raccontato solo una parte della verità. Dietro il nonno tormentato dai rimpianti si allunga l'ombra inquietante di un complotto che affonda le radivi negli anni più trgici e irrisolti del dopoguerra. E dietro il vicino della porta accanto potrebbe annidarsi un nemico che aspetta solo il momento giusto per seminare morte e terrore...

Non perdetevi i prossimi appuntamenti con altre imperdibili regole del brivido!
Cristina
1

ADOTTA UN LIBRO #30 : Ti Ho Trovato tra le Pagine di un Libro di Xavier Bosch

Buongiorno Lettori!
Solitamente condivido questa rubrica con voi per presentarvi alcuni titoli che ho letto in passato e che, a mio personalissimo avviso, credo non possano certo passare inosservati; oggi, invece, come una piccola eccezione - che ogni tanto è doverosa fare - voglio presentarvi un romanzo che non ho letto, ma che ha catturato immediatamente la mia attenzione! Come probabilmente avrete percepito girovagando tra queste pagine, un certo sesto senso o istinto letterario - che dir si voglia! - hanno da sempre guidato le mie lettura in tutti questi anni, soprattutto quando di mezzo ci sono nuovi autori o comunque dalla sottoscritta non conosciuti che si affacciano nel panorama nazionale e internazionale.
Il fatto si ripete con Xavier Bosch ed il suo nuovo romanzo edito per la casa editrice Sperling&Kupfer :
Ti ho trovato tra le pagine di un libro. Perchè, ditemi voi, come è possibile resistere ad un viaggio tra le più belle librerie del mondo?

« Sembrava che Venezia esistesse soltanto per loro due. Contemplata dal basso, con il muschio avvinghiato alle pareti sbreccate della gondola che si vedevano solo di tanto in tanto, nascoste com'erano dall'andirivieni delle onde leggere, avevano la sensazione di aver imboccato il tunnel del tempo. D'improvviso il gondoliere disse loro che, attraverso una porta di legno verde, rotta, 
passavano le merci dirette a Acqua Alta, una libreria che dovevano assolutamente visitare. 
E per quale motivo pensava che fossero a Venezia? »

Prezzo: 17.90€ | Pagine: 300
Quattro giorni per vivere una vita intera. 
A Paulina e Jean-Pierre non è stato concesso un solo istante in più. Ma in quei quattro giorni hanno abbattuto tutte le barriere delle loro esistenze, per aprirsi a un amore e una felicità mai conosciuti prima. E ineguagliati in seguito. Paulina Homs è una ragazza dalla vita tranquilla quando arriva a Parigi nel 1981 per il matrimonio della cugina. Jean-Pierre è già un uomo maturo, un gallerista della Rive Gauche colto e affascinante, amante della letteratura e delle librerie. A conquistarlo è la sete di avventura che avverte sotto l'aria innocente di Paulina. A incantare lei sono i mondi nuovi che Jean-Pierre sa aprirle con le sue parole e i suoi gesti. Insieme, imparano a vivere ogni istante come se fosse l'ultimo quarto d'ora prima della fine del mondo. Prima del ritorno di Paulina alla sua vita di sempre, a Barcellona, da suo marito e dalla sua bambina. La loro passione breve e bruciante resterà un segreto sconosciuto ai più. Di certo una sorpresa per Gina, la figlia di Paulina, quando trent'anni dopo, ormai adulta, viene a conoscenza di alcune lettere nascoste: senza mittente, scritte in francese e indirizzate a sua madre. Lettere che forse hanno qualcosa a che vedere con un biglietto da visita della stessa Paulina che un perfetto estraneo aveva trovato anni prima dentro un romanzo, in una libreria inglese, con un messaggio scritto a mano sul retro « Appelle-moi » Chiamami. Ora, seguendo quegli indizi, Gina cercherà di capire chi fosse davvero sua madre, di cui conserva un ricordo sfocato, avendola persa troppo presto. E in quella ricerca proverà a ritrovare se stessa. L'attende un viaggio nelle più belle librerie del mondo, dove sono dissemminati i pegni misteriosi e struggenti di quell'amore e un viaggio a ritroso nel tempo, alla scoperta di quei quattro giorni unici, indimenticabili. Eterni. 

Xavier Bosch, nato a Barcellona nel 1967, è un giornalista molto noto della carta stampata, della radio e della tv. Specializzato in giornalismo sportivo, ha lavorato per La Vanguardia, TV3 e l'emittente RAC1 ed è stato direttore del quotidiano Avui. Autore di programmi radiofonici, racconti e romanzi gialli, si è cimentato per la prima volta come narratore di sentimenti in Ti ho trovato tra le pagine di un libro con grande successo di pubblico e critica; ha conquistato i primi posti nelle classifiche dei libri più venduti, sia di lingua catalana che castigliana, aggiundicandosi il prestigioso Premio Ramon Llull.

Cosa ne pensate, Lettori? 
Ho inserito questo romanzo nella mia chilometrica wish-list e, superato l'ultimo impegno universitario, non vedo l'ora di immergermi in questo indimenticabile viaggio..
Cristina
2

RECENSIONE : Fiore di Fulmine di Vanessa Roggeri

Buongiorno Silenziosi Lettori! 
In questo inizio settimana voglio parlarvi di un romanzo che ho divorato in pochissimi giorni e che porta con sè una lunga storia. Ricordo ancora il giorno quando il corriere ha suonato alla mia porta, porgendomi quel pacchetto - che aspettavo con la mia solita trepidazione - insieme alle sue scuse! Il pacchetto era, infatti, distrutto in una sua buona parte, così come il romanzo che conteneva. Potete immaginare la sofferenza provata, tenendo tra le mani quel libro a lungo atteso.. sofferenza che mi ha portato - per ragioni che ancora oggi non saprei nemmeno spiegarvi - a rifiutare quell'involucro danneggiato, riponendolo in un cantuccio isolato della mia libreria a cui difficilmente, in futuro, avrei fatto caso. Cosa è cambiato? vi chiederete. Sinceramente, non saprei spiegarvelo!
Semplicemente mi sono ritrovata a stringere tra le mani quello stesso romanzo, pochi giorni fa, scorrendo le dita sopra quella sua superficiale imperfezione; ho iniziato a sfogliare le sue pagine e a leggerne le prime parole.. ed il resto è venuto da sè! Mi sono sentita irrimediabilmente attratta dalle sue parole, incantata dalle sue meravigliose descrizioni e avvolta in un caldo abbraccio che mi ha accompagnata lungo tutto il procedere della narrazione..
Ecco perchè mi sono innamorata di Fiore di Fulmine di Vanessa Roggeri!

FIORE DI FULMINE di Vanessa Roggeri
Prezzo: 16.40€ | Pagine: 254
E' quasi sera quando all'improvviso il cielo si fa livido, mentre enormi nuvole nere galoppano a oscurare gli ultimi raggi di sole. Da sempre, la prima cosa da fare è rintanarsi in casa, coprire gli specchi e pregare che il temporale svanisca presto. Eppure la piccola Nora, undici anni e il coraggio più scellerato che la gente di Monte Narba abbia mai conosciuto, non ha nessuna intenzione di mettersi al riparo. Nora vuole sfidare il vento che soffia sempre più forte e correre sulla cima della collina. E' appena arrivata sotto una grande quercia quando un fulmine la colpisce sbalzandola lontano, esanime. Per tutto il piccolo villaggio sardo dove è cresciuta, la bambina è morta. Ma non è quello il suo destino. Nora riapre i suoi enormi occhi versi, torna alla vita. Il fulmine le ha lasciato il segno di un giore rosso sulla pelle bianca e la capacità d vedere quello che gli altri non vedono. Nella sua famiglia nessuno la riconosce più. Non sua madre con cui amava ricamare la sera alla luce fioca di una candela; nè i suoi fratelli, adorati compagni di scorribande nei boschi. C'è un nome per quelle come lei - bidermortos - coloro che vedono i morti e tutti ne hanno paura. Nel piccolo paese non c'è più posto per lei. La sua nuova casa è a Cagliari in un istituto di orfanelle dove Nora chiude la sua anima in un guscio di dolore, mentre aspetta invano che qualcuno venga a prenderla..
Conosciamo Nora quando, ancora bambina, corre incuriosita dietro ai suoi tre fratelli maggiori alla scoperta dei dintorni di Monte Narba, spinta da un'insaziabile voglia di conoscere e scoprire, testarda e coraggiosa, intrepida e intraprendente: tutte caratteristiche che difficilmente si confanno ad una giovane signorina. Eppure sarà proprio quella sua indole a strapparla momentaneamente alla sua terra e ai suoi cari: Nora, colpita da un fulmine durante un'improvvisa tempesta, creduta morta da tutto il villaggio, torna inspiegabilmente alla vita in quello che per alcuni assomiglia ad un insperato miracolo, mentre per altri si potrebbe facilmente tramutare in un'oscura maledizione. Tutta la sua spensieratezza sembra essere stata risucchiata da quel fulmine così come il calore della sua pelle, ora candida e impenetrabile da qualsiasi emozione; un incontro che porta con sè come marchio inconfondibile - il suo fiore di fulmine - che sgorga alla base della gola e scende lungo il corpo dalla parte del cuore. 

« Per alcuni istanti l'aria crepitò in modo strano. Nora chiuse gli occhi e quando li riaprì una luce fortissima, la più forte che avesse mai visto, le entrò nella testa. Un attimo, poi, si fece tutto buio.. »
1

ANTEPRIMA #53 : L'Onore Sopra Ogni Cosa di Kathleen Grissom

Buongiorno Lettori! 
Come avete trascorso questo fine settimana? Quale lettura vi ha fatto compagnia?
Questa mattina - per dare vigore ad un lunedì da cui è sempre difficile ripartire - voglio porre sotto la nostra speciale lente d'ingrandimento un romanzo, edito dalla casa editrice Neri Pozza, in uscita a Luglio, che porta con sè storia, passione e mistero accompagnati da un ritmo incalzante e senza pause
Con una scrittura avvincente e dal ritmo serrato che tiene con il fiato sospeso, infatti, Kathleen Grisson - già autrice del bestseller Il mondo di Belle - ci conduce nell'implacabile America sudista del 1830, dove il desiderio di riscatto e la lotta per la libertà animano i cuori dei coraggiosi e indimenticabili personaggi di questo romanzo.

In Libreria da Luglio
Prezzo:
18.00€ | Pagine: 432
James Burton, noto e stimato argentiere di Philadelphia, ha una benda nera che gli copre l'occhio sinistro. Nei salotti buoni della città le donne sussurrano che sia rimasto sfregiato durante un duello, e James non fa nulla per mettere a tacere queste romantiche voci. Negli anni ha imparato a nascondere molti segreti. Nato in una grande casa coloniale nel Sud della Virginia, dall'unione illegittima tra Belle, una schiava mulatta, e Marshall Pyke, il giovane padrone della piantagione, James un giorno è stato accecato dall'ira e dalla disperazione. Ha impugnato un'arma e ha fatto fuoco contro Marshall, suo padre, che aveva deciso di venderlo come schiavo, sebbene avesse la pelle bianca come lui e fosse cresciuto nella casa padronale come uno dei Pyke. 
La fuga, senza rivolgere la parola a nessuno per timore di essere scoperto, è duraa a lungo. Fino al giorno in cui Jamie Pyke è diventato James Burton, gentiluomo di Filadelfia, invitato ai ricevimenti dell'aristocrazia della città, poichè ne conosce diligentemente le regole e poichè è un uomo attraente e di bell'aspetto, capace di conquistare il cuore di Caroline, la figlia del cinico Mr. Cardon, un ricco esponente dell'industria del taglio e del trasporto del legno in Pennsylvania. Vent'anni, celando con cura due segreti che potrebbero condurlo alla forca: un omicidio e l'avere il sangue dei negri, come amano dire gli schiavisti. Vent'anni per lasciarsi alle spalle il passato e raggiungere una certa sicurezza. Ora però la paura, che non lo ha mai abbandonato, sta tornando a farsi sentire per James, come una pesante palla di piombo. Henry, un uomo di colore con cui ha esattamente da vent'anni un debito d'onore, ha bussato alla sua porta e gli ha chiesto di aiutarlo a ritrovare suo figlio, finito in mano ai negrieri. Difendere la propria sicurezza, a costo di venir meno alla parola data, oppure porre l'onore sopra ogni cosa? 

Kathleen Grissom è nata nel Saskatchewan, in Canada, e ha messo felicemente radici in Virginia, dove vive col marito nella locanda di una piantagione. Il mondo di Belle, il suo primo romanzo, ha ottenuto uno straordinario successo di pubblico e critica in tutto il mondo.
Cristina
1

[ ANTEPRIMA ] : La Ragazza Corvo di Sund Erik Axl

Buongiorno Lettori! 
Una meravigliosa anteprima, targata Corbaccio, apre questo fine settimana insieme.
La ragazza corvo - in uscita il prossimo 30 Giugno - si presenta come un psicothriller adrenalinico, intenso e avvolgente in grado di mettere a nudo il male radicale e l'altrettanto radicale bisogno di vendetta che può covare in ogni essere umano. 
Torna in libreria un nuovo esempio dell'indiscussa maestria degli scrittori svedesi in un genere che risulta, ancora una volta, angosciante, oscuro e potente..

« Un viaggio alle origini del male in compagnia di straordinarie protagonisti femminili! » 
Donato Carrisi ]

Prezzo: 18.90€ | Pagine: 752
Non hai mai visto niente di simile
Eppure sai con certezza
Che non sarà l'ultima volta.

Stoccolma. 
In un parco cittadino la polizia scopre il cadavere di un giovane straniero. Il commissario di polizia Jeanette Kihlberg conduce le indagini, dando la caccia a un misterioso quanto efferrato omicida e lottando contro le resistenze interne alla polizia stessa, restia a impiegare le proprie forze per cercare l'assassino di un immigrato sconosciuto. Ma con la scoperta di altri due corpi barbaramente uccisi, Jeanette capisce di trovarsi di fronte a un serial killer e si rivolge alla psichiatra e profiler Sofia Zetterlund, con cui lavora giorno e notte incrociando con lei non solo la vita professionale, ma anche quella personale. E, a mano a mano che procedono nelle indagini, appare chiaro che la catena di omicidi è solo la manifestazione più evidente e raccapricciante di un disegno criminoso e diabolico che coinvolge settori insospettabili della società svedese..

Sund Erik Axl è il nom de plume degli svedesi Jerker Erksson e Håkan Axlander Sundquist, autori di La ragazza corvo, bestseller mondiale già pubblicato come trilogia in 38 paesi, vincitore dello Swedish Academy of Crime Writers' Special Award e i cui diritti televisivi sono stati venduti negli Stati Uniti a Tomorrow Studios.
Cristina
0

[ DOMINO LETTERARIO ] RECENSIONE: Beautiful di Alyssa Sheinmel | Newton Compton Editori

Il Domino Letterario è un progetto che coinvolge numerosi blogger che, ogni mese, si impegnano a leggere e recensire un determinato romanzo - che si leghi al precedente - in modo tale da permettere a voi Lettori di conoscere tanti nuovi titoli pronti ad entrare di diritto nella vostra già popolosa wish-list! Dopo Scheggia tra le pagine  e Il nostro angolo dei sogni è arrivato il mio turno di stuzzicare la vostra fervente curiosità con la tessera letteraria di Beautiful di Alyssa Sheinmel.

Un incidente.
Un volto sfigurato. 
Un romanzo bello come la sua protagonista. 
Maisie è a detta di tutti una ragazza carina e fortunata.
Ha una vita normale, una famiglia e un fidanzato che le vogliono bene e una passione per la corsa. 
Una mattina, però, mentre si allena, la sua esistenza cambia in modo drammatico. Vittima di un incidente, si ritrova con il viso deturpato e, anche se potrà sottoporsi a un importante intervento chirurgico, non sarà per nulla semplice, dopo riconoscersi e ritrovare se stessa. 

Alyssa Sheinmel, scrittrice apprezzata dalla critica, tratta un tema importante con una scrittura potente, raccontando il dramma di una ragazza che cerca di ricostruire la propria identità, punto di partenza per poter rinascere.. 

Beautiful di Alyssa Sheinmel è il romanzo che non mi aspettavo! 
Certo, conoscevo la tematica affrontata tra le sue pagine, ero cosciente della sua forza e della sua potenza emozionale, ma non mi aspettavo, appunto, di rimanere coinvolta in ogni sua parola, di percepire chiaramente e profondamente ogni emozione raccontata e ogni domanda urlata al mondo intero con tutto il fiato a disposizione. Beautiful è quel genere di romanzo che ti parla a cuore aperto; non ha bisogno di artifici o particolari fronzoli per catturare l'attenzione del lettore perchè si rivela, pagina dopo pagina, ai suoi occhi nella sua autentica sincerità, purezza e realtà che vive pienamente in ogni sua più piccola sfaccettatura. 
Masie è un adolescente e, come tale, si sente invincibile! 
Ama il suo ragazzo, Chirag. Ama correre a perdifiato e vincere ogni competizione. 
Ed è proprio quel suo folle amore per la corsa che la condurrà attraverso le porte di un destino che non aveva previsto, che non aveva mai preso in considerazione. Dopo mesi di coma indotto - a seguito di un incendio elettrico che le ha causato ustioni di terzo grado in metà del suo corpo - Masie si risveglia in un letto d'ospedale, prendendo coscienza di come la vita sia tutt'altro che prevedibile.. Anche se ora metà del suo viso è stato ricostruito grazie ad un doloroso trapianto facciale, Masie non riesce a convivere con quelle cicatrici fin troppo visibili che le ricordano, giorno dopo giorno, di essere uno scherzo della natura, un mostro che nessuno mai vorrà e potrà amare. Si sente rifiutata, allontanata, derisa e additata da chiunque; senza rendersi conto di essere proprio lei la prima a non essere più in grado di amarsi e di accettare quella nuova, strana versione di sè! 

La Sheinmel ci presenta un romanzo crudo e diretto dove il punto di forza risiede proprio sulle contrastanti emozioni che risalgono potenti in superficie attraverso le parole, i sentimenti e le azioni della sua giovane protagonista. Masie è senza dubbio un personaggio straordinario! Come sono degni di nota i personaggi che si affacciano durante la narrazione, in particolare Adam. Un uomo che ha vissuto sulla sua stessa pelle la sofferenza profonda e incomprensibile di Masie; il dolore per quella vita che gli è stata strappata con inaudita violenza e l'incapacità di lasciare andare quella vecchia versione di sè che oramai non esiste più..

« Una parte di noi è morta, letteralmente: quel tessuto sulla tua faccia, la parte che hanno rimosso, è morto. E non puoi risollevarti da nessuna morte senza viverne il lutto! »

Le emozioni sono le incontrastati protagoniste di questo romanzo che non può lasciare indifferenti.
La tematica affrontata dalla Sheinmel è sicuramente difficile da affrontare, ma in ogni sua parte è chiaro l'approccio dell'autrice improntato verso un autentico rispetto di una condizione personale e intima molto più comune di quanto potremmo mai immaginare! E il messaggio nascosto - ma non troppo - dietro ogni pagina è sinonimo di coraggio e coscienza unito alla volontà di scostarsi dai soli canoni fisici che sembrano prendere il sopravvento in una società sempre più superficiale e omologata, costringendo il lettore ad andare ben oltre la prima impressione ed abbracciando l'idea che ognuno di noi ha una storia dietro di sè che vale la pena di essere mostrata, avvertita e conosciuta..
Credo che Beautiful sia proprio quel genere di romanzo adatto ad ogni età, tanto è facile l'immedesimazione con i suoi personaggi. Perfetto per i giovani che si trovano ad affrontare le difficoltà della vita legate alla propria originalità quanto agli adulti che si potrebbero trovare a vivere quella stessa realtà vestendo i panni della parte più razionale.
In fondo, Maisie ci regala un insegnamento che credo possa valere per ognuno di noi: se non impariamo prima ad amare noi stessi, come potremmo pretendere che lo facciano gli altri?
14

SCRITTORI EMERGENTI #55 : Dream Bender di Eveline Durand

Buongiorno Silenziosi Lettori! 
In questo primo fine settimana indubbiamente estivo, torna puntuale come sempre il nostro consueto appuntamento con la rubrica dedicata agli #scrittoriemergenti; appuntamento che oggi vede protagonista il romanzo Dream Bender della scrittrice Eveline Durand.

« Il piacere mi colpì a sorpresa, trovandomi goffa e impreparata. 
Da qualche parte sentii la mia essenza sussultare, per poi rilasciare di colpo la tensione.
Le lenzuola divennero pesanti sulla mia pelle, il copriletto scivolò chissà dove 
e l'eco di un'eccitazione appena consumata si disperse nel silenzio.
E così mi risvegliai.. »

Se ti dicessero che la capacità di controllare i sogni fosse in realtà una dote? Se un'organizzazione cercasse chi possiede queste abilità per addestrare degli agenti speciali, chiamati Dream Benders?
Jordan Skinner è tra quel due per cento di persone con simili qualità. Da adolescente, assieme alla sua famiglia sgangherata, viene sottoposta a un esperimento per testare il suo potenziale. Riesce a sfuggire all'organizzazione, ma non ad Alexander Shelton, il Dream Bender che per primo ha scoperto il suo talento e adesso la vuole nel suo team di ribelli. Alexander, detto Lex, la introduce nel suo mondo onirico con simulazioni che la mettono a dura prova, spaventandola e poi seducendola in sogno. Jordan accetterà il compito per dare finalmente una svolta alla sua vita deludente, o sarà l'eccentrico Lex a farla capitolare con le sue stimolanti vessazioni? Vittima consenziente del suo dispotico mentore, riuscirà a piegare i sogni come una vera Dream Bender?


Eveline Durand è nata nel 2016. Contemplando che il suo vero nome non le è mai andato a genio, un'aspirante scrittrice decide di inventarsi un alter ego letterario e accetta che quella sua scelta sia sintomo di una timidezza insospettabile. Non ha una formazione da liceo classico e spesso prende per buone le valutazioni delle sue lettrici beta: amiche e sorelle. 
Dopo qualche colpo al suo ego e la giusta maturazione dovuta all'età, ha imparato ad accettare le critiche e spera di incrementare le sue competenze. In passato, col suo vero nome è riuscita a pubblicare per due case editrici con contributo. Entrambe le esperienze non sono state molto gratificanti, ma da queste è riuscita a imparare qualcosa.
Cristina
0

RECENSIONE : Il Bambino Ombra di Carl-Johan Vallgren

Buongiorno Silenziosi Lettori. 
Sono felicissima di condividere con voi la recensione di Il Bambino Ombra - primo capitolo della serie firmata dalla penna di Carl-Johan Vallgren - che inaugura la collaborazione del Blog con  il sito www.thrillernord.it dove potete trovare moltissime recensioni e curiosità sul mondo scandinavo, italiano e internazionale del genere thriller. Ringrazio Thriller Nord per la copia digitale del romanzo.

In una calda giornata estiva, un bambino di sette anni scompare miteriosamente in un'affollata stazione della metropolitana di Stoccolma. Una donna sconosciuta dal sorriso gentile lo prende per  mano e sale con lui le scale che portano al treno, ma quando il padre raggiunge il binario, della donna e di suo figlio non c'è più traccia. Molti anni più tardi, ormai adulto, anche il fratello di quel bambino, Joel Klingberg, sembra essersi improvvisamente dissolto nel nulla. In cerca di aiuto che la polizia non le vuole dare, la moglie decide di rivolgersi a Danny Katz, un vecchio amico di Joel dei tempi del servizio militare. Danny - quarantaquattro anni, ex interprete al ministero degli Esteri, ex traduttore e programmatore di software alla Difesa, ed ex tossicodipendente - è una sorta di nerd delle lingue e dell'informatica che gestisce una modesta agenzia di traduzione. Pur ritenendo che per cercare un imprenditore scomparso la sua competenza in fatto di lingue slave e siti russi pirata non sia poi così fondamentale, in nome della vecchia amicizia decide di accettare l'incarico. Ma la strada che porta a Joel è piena di insidie e scavare tra i segreti della ricchissima famiglia Klingberg, potente dinastia di industriali, potrebbe costargli la vita. D'un tratto, Danny si ritrova all'interno di un ingranaggio diabolico, dove superstizioni caraibiche, strani oggetti dal significato occulto e un tocco di follia segnano il passo di un'indagine dal ritmmo trascinante, fino alla sorprendete rivelazione finale. 

Storia: 4 | Personaggi: 5 | Stile: 5 | Copertina: 4

La lettura de Il Bambino Ombra è stato il mio primo approccio con il genere thriller scandinavo che, in questi ultimi anni, ha riscontrato sia appunti positivi che negativi dal pubblico e dagli addetti al settore. Un approccio che, per quanto mi riguarda e a conti fatti, ha superato ben oltre le mie più rosee aspettative. Il thriller è da anni uno dei miei generi preferiti e, soprattutto nell’ultimo periodo, mi sono imbattuta in romanzi che di thriller presentavano esclusivamente la dicitura eccessiva in copertina, rivelandosi poi un’autentica delusione sotto ogni minimo punto di vista.
Il Bambino Ombra ha ridato il giusto significato ad un genere complesso nei suoi imprescindibili elementi che si presta fin troppo facilmente ad essere sottovalutato ed affrontato con incauta leggerezza dal suo stesso autore. Ovviamente, questo non è il caso di Carl-Johan Vallgren che, in questo primo capitolo della serie, riesce immediatamente a focalizzare ed attirare l’attenzione del suo lettore, portandolo senza troppi giri di parole al centro esatto della scena e conducendolo, poi, attraverso percorsi impervi e pericolosi che non lasciano mai la presa sulla mente del suo destinatario. 
La storia si dipana sotto gli occhi del lettore in tutta la sua complessità, senza mai spingersi oltre quel silente confine che potrebbe sfociare nel pericoloso perimetro dell’incomprensibilità. Si parte da lontano e da un misterioso e mai risolto rapimento di un bambino ad opera di una donna sconosciuta; tragico evento che spinge la famiglia Klingberg a percorrere un baratro senza fine che, anni dopo, porterà prima i genitori al suicidio per poi rivelarsi, anno dopo anno, attraverso strane ed inspiegabili coincidenze che sembrano legare le sventure della famiglia alla scomparsa di quel bambino venuto da lontano. Credo che il titolo di questo romanzo sia a dir poco emblematico: non conosciamo Kristoffer, ne apprendiamo solo pochi e distinti tratti fisici, ma è come se la sua presenza si estenda, pagina dopo pagina, durante l’intera narrazione, abbracciando ogni vicenda e sussurrando ad ogni personaggio, silenzioso ed impercettibile, esattamente come un ombra!

« E' come se si fosse lasciato dietro la sua ombra, aveva detto. 
Prova a immaginarlo, Katz: il corpo non c'è più, ma l'ombra è rimasta! »

Tornando al presente, la famiglia Klingberg si ritrova, ancora una volta, coinvolta in una misteriosa sparizione: Joel – fratello minore del bambino rapito – oramai adulto, scompare improvvisamente, lasciandosi dietro una strana e formale lettera con cui spiega la sua volontà di prendere le distanze sia dalla famiglia che dal suo lavoro. Proprio per questo motivo, le autorità non prendono in considerazione le parole della moglie Angela che spingono verso un’ipotesi di rapimento, accantonando l’avvenimento come un semplice allontanamento volontario. Questa presa di posizione lascia la donna nella più cieca disperazione e, non sapendo a chi altro rivolgersi, contatta Danny Katz – vecchio amico e compagno di studi di Joel – nonché l’unica persona di cui il marito si sia mai fidato!
Danny ci viene presentato dall’autore come un uomo complesso ed imprevedibile, portatore di un passato difficile da affrontare e da gestire. Ex tossicodipendente, condannato per vari reati minori e imputato di un’aggressione violenta nei suoi anni peggiori di cui, ancora, porta dentro di se tutte le conseguenze e le numerose cicatrici. E’ una specie di nerd delle lingue e dell’informatica, ex interprete al ministero degli Esteri ed ex traduttore e programmatore di software alla Difesa. Genio e sregolatezza creano un personaggio enigmatico ed affascinante, intrigante e pericoloso che, accettando il caso, si ritrova al centro esatto di una scena di cui non aveva ben calcolato tutte le incognite, ritrovandosi ben presto coinvolto in qualcosa ben più grande di lui. Tutto improvvisamente si ribalta e ogni più piccolo indizio lo inchioda come unico responsabile. La sua vita, ben presto, si trasforma in un’autentica lotta contro il tempo – e i numerosi imprevisti che inevitabilmente si presentano – per dimostrare la sua assoluta innocenza e completa estraneità ad ogni fatto. Eppure, non è facile. 
Davanti si ritrova un muro difficile da valicare fatto di vecchi rancori, misteriose scomparse, arcaiche superstizioni, lontani incontri e passate memorie di cui aveva perso ogni ricordo!

« Forse era solo questione di solitudine, una solitudine che lo avvolgeva sempre di più isolandolo dal resto del mondo e incapsulando ogni altra emozione: il lutto per la morte dei genitori, 
a frustazione per l'adolescenza gettata al vento e per quello che era successo a Eva Dahlman, 
il dolore per quella separazione improvvisa dopo la quale non si erano mai rivisti, 
la rabbia senza nome che si portava dentro da sempre.. »

In una vicenda parallela alle indagini di Katz assistiamo all’entrata in gioco di un nuovo personaggio che si scoprirà, capitolo dopo capitolo, indissolubilmente legato al protagonista maschile attraverso un passato oscuro e tormentato, costellato di dipendenze, rabbia e rancori mai veramente sopiti che, ancora oggi, si riflettono chiaramente nel suo carattere incostante e nel rapporto con la sua nuova vita. Eva lavora in polizia, madre di due bambini e moglie di un matrimonio oramai naufragato da tempo. Una donna che nasconde dietro la sua maschera di incerta indistruttibilità un passato doloroso e sconosciuto a molti, facilitato dall’aver cambiato cognome e dall’aver lasciato quel mondo ben lontano, alle sue spalle. Almeno fino a quando il nome di Danny risuona come unico colpevole di un delitto a lei indirettamente assegnato; è proprio lì che i ricordi prendono il sopravvento e le impediscono di esaminare razionalmente la questione, spinta come da una furia cieca ed indomabile insieme alla volontà di scoprire quale verità sia celata dietro il ridondante e scomodo nome dei Klingberg.
Da questo momento in poi le due linee di narrazione inevitabilmente si intrecciano creando un quadro sempre più affascinante e complesso dove il punto di forza risiede proprio nella psicologia di questi due personaggi che l’autore non pone mai per scontato. 
Affascinante come sono gli elementi esoterici, magici e di pura superstizione che vengono inseriti nei punti giusti, pagina dopo pagina, pizzicando le corde più sensibili di ogni lettore: quelle dell’ imprescindibile curiosità che lo spinge ad indagare sempre più a fondo, spingersi oltre il limite e trovare risposte in una nebbia indomabile di domande e vane supposizioni!
E in questo Vallgren si dimostra un assoluto maestro nel saper giocare con la mente del suo lettore!
Un trama sapientemente intessuta di colpevoli, di moventi e di indizi che si affacciano, pagina dopo pagina, durante l’ intera narrazione rende questo thriller razionale, ben costruito, logico ed irresistibile. L’empatia che si crea con i suoi personaggi – anche quelli minori o a malapena accennati – è rafforzata da un ritmo crescente ed avvolgente, permesso da uno stile linguistico quasi fulmineo e frenetico che spinge il lettore ad una lettura vorace ed irrefrenabile per liberare ogni zona d’ombra e dare risposta ad ogni domanda che , ancora, pulsa incessante nella sua mente.

Un romanzo che mi sento di consigliare senza se e senza ma. 
Ne resterete semplicemente estasiati! 

E ora la parola passato naturalmente a voi.. 
Cosa ne pensate, Lettori, di questo romanzo dalle atmosfere fredde e coinvolgenti?
Lasciatemi la vostra opinione nei commenti :) 
Cristina
0

[ IN LIBRERIA ] Tutta la Verità su Gloria Ellis di Martyn Bedford

Esce proprio oggi in libreria il nuovo romanzo Martyn Bredford, pubblicato in Italia con la casa editrice De Agostini. Di Tutta la verità su Gloria Ellis colpisce immediatamente la sua copertina, calda ed intensa, che rivela i toni forti, delineati e coinvolgenti che ritroveremo, poi, tra le pagine di un libro capace di indagare nella mente dei suoi protagonisti e sulle fragilità che caratterizzano ogni essere umano, indipendentemente dalla più o meno giovane età. 

Gloria Ellis ha quindici anni e odia la sua vita. 
Odia la stupida cittadina di provincia in cui è cresciuta, la stupida scuola che frequenta e gli stupidi amici che vede tutti i giorni.
E' per questo che quando nella sua classe arriva un ragazzo nuovo, un ragazzo deciso a infrangere ogni regola, Gloria se ne innamora immediatamente. In apparenza, Uman è tutto ciò che lei ha sempre sognato: è brillante, sicuro di sè, imprevedibile. 
Ed è pronto a trascinarla in un'avventura che non conosce limiti, se non quelli del proprio coraggio. Gloria accetta la sfida e parte - senza lasciare un biglietto, senza salutare nessuno - per una folle e romantica fuga attraverso l'Inghilterra. All'inizio tutto è come lei se l'era immaginato: un'esperienza liberatoria, esaltante!
Presto, però, Uman si rivela diverso da quel che sembrava. E quando Gloria se ne accorge, quando scopre la verità su di lui, si ritrova oramai lontana da casa. Forse troppo lontana. 
Prezzo: 14.90€ | Pagine: 384


Martyn Bedford è autore di racconti e romanzi che hanno vinto numerosi premi e riconoscimenti. 
Dopo essersi a lungo dedicato al giornalismo, ora insegna scrittura creativa al Trinity University of Leeds, tenendo conferenze e seminari nelle scuole. Vive nel West Yorkshire con la moglie e le due figlie. 

Cosa ne pensate, Lettori? Segnato nella vostra wishlist?
Devo ammettere che la psicologia nascosta in questo romanzo mi intriga particolarmente.. 
0

ANTEPRIMA #52 : L'Abbazia dei Cento Inganni di Marcello Simoni

Buongiorno Lettori! 
In questo nuovo appuntamento con l'anteprima di questa settimana voglio presentarvi un thriller storico che è appena arrivato - con mia felicissima sorpresa - nella mia libreria grazie alla casa editrice Newton Compton Editori che naturalmente ringrazio del graditissimo omaggio in anteprima: L'Abbazia dei cento inganni di Marcello Simoni.


Terzo volume della Codice Millenarius Saga, Marcello Simoni torna in libreria il prossimo 23 Giugno con un romanzo denso di mistero e avventura, scritto con la consueta e straordinaria maestria di un autore capace di mescolare perfettamente gli elementi del thriller con la forza prorompente di ogni romanzo storico!

Ferrara, inverno 1349. Un'inquietante processione di gente incapucciata si aggira nelle elve vicino Maynard de Rocheclanche che, con l'appoggio della Santa Inquisizione, intraprende un'indagine per cercare di far luce sulla verità. L'impresa si rivelerà tuttavia più difficile del previsto perchè sono molti i prelati più interessati ai suoi segreti che a risolvere il caso. Maynard è, infatti, l'unico custode del mistero più grande della cristianità: la leggendaria reliquia attribuita a Gesù, il Lapis Exilii.
alla città, terrorizzando chiunque abbia la sfortuna di imbattervisi. E mentre si diffondono voci su riti satanici e segni dell'apocallise, c'è chi scorge in quelle apparizioni un astuto complotto. Tra loro anche l'impavido cavaliere
E questa volta, privato dell'appoggio dell'abate di Pomposa, potrà fare affidamento solo sulla sorella, la monaca Eudeline, per difendere se stesso e i propri amici e cercare di svelare l'intrigo che lo coinvolge..
Prezzo: 9.90€ | Pagine: 352


Marcello Simoni è nato a Comacchio nel 1975.
Ex archeologo e bibliotecario, laureato in Lettere, ha pubblicato diversi saggi storici; con Il mercante di libri maledetti, romanzo d'esordio, è stato per oltre un anno in testa alle classifiche e ha vinto il 60° Premio Bancarella. Nel 2014 è uscito L'abbazia dei cento peccati, primo capitolo del Codice Millenarius Saga, a cui seguono L'abbazia dei cento delitti e L'abbazia dei cento inganni.

Cosa ne pensate, Lettori?
Avrete mie notizie su questo nuovo arrivo molto, ma molto presto..
Cristina
0

MEET THE BOOK #13 : La Ragazza Nel Parco di Alafair Burke - Dreamcast

Buongiorno Silenziosi Lettori! 
Ispirata positivamente dalla mia prima passeggiata senza stampelle - dove per passeggiata, a onor di cronaca, s'intende quel percorso che va dalla mia camera al bagno e ritorno - ho pensato che fosse giunto il momento propizio per dare nuova vita a questa rubrica che si stava un po' perdendo per strada. Cosa c'è di meglio nell'unire la passione per il libri con quella cinematografica?
Ed ecco qua, pronto per voi, il mio primissimo Dreamcast dedicato al nuovo romanzo della casa editrice Piemme - La ragazza nel parco - uscito da pochissimo in libreria e recensito in anteprima per voi proprio qui nel Blog. Fatemi sapere le vostre scelte nei commenti.. 

Julia Roberts è Olivia Randall. 
Julia è stato il primo volto che ho immediatamente associato alla protagonista femminile di questo romanzo. 
Olivia è una donna fragile e, allo stesso tempo, forte e temeraria. Il suo carattere sfaccettato ed affascinante viene fuori chiaramente, pagina dopo pagina, creando con il lettore un'empatia impossibile da non cogliere! 
Leggendo Olivia mi è tornato in mente il personaggio cinematografico di Erin Brockovich - con cui una giovanissima Julia ha vinto il suo primo Premio Oscar - : una donna forte e indipendente, complicata e determinata nel perseguire i suoi ideali e i suoi valori morali. Una donna che, proprio come Olivia, non si arrende mai; continua a credere al proprio cuore, senza mai gettare la spugna. Per questi motivi credo che Julia Roberts sia la scelta perfetta per portare sul grande schermo il personaggio di Olivia Randall: un personaggio femminile potente ed incisivo, con un carattere ben definito che non si fa mettere facilmente i piedi in testa da nessuno..

Jude Law è Jack Harris. 
Anche per il protagonista maschile di questo romanzo la scelta è stata univoca e mirata. Durante la lettura di La ragazza nel parco ed iniziando a conoscere le luci e le ombre del personaggio, il volto che si stava creando nella mia mente apparteneva al bellissimo attore britannico che risponde al nome di Jude Law. Potete biasimarmi? No, non credo :)
Jack Harris è un uomo che porta sul suo volto tutte le sofferenze che, altrimenti, non sarebbe in grado di spiegare.
Un uomo non particolarmente estroverso, a tratti anche eccessivamente taciturno. Sicuramente affascinante. Una persona, forse, ingenua e fiduciosa, ma indubbiamente un uomo di cuore, puro ed incapace di fare del male ad una mosca. 
Eppure la sua vita non è stata mai facile!
Lo ha messo costantemente alla prova, costringendolo a camminare in bilico perenne tra ragione e sentimento, innocenza e colpevolezza per poi condurlo sull'orlo di un precipizio senza via di fuga.. 

Saoirse Ronan è Buckley Harris.
Arrivare ad una scelta specifica per questo personaggio non è stato facile, devo ammetterlo!
In effetti, durante l'intera narrazione del romanzo, la Burke non lascia trapelare molti indizi sull'effettivo carattere della figlia del protagonista maschile.. è il lettore che dovrà scalfire ben oltre la superficie per analizzare un personaggio tutt'altro che scontato!
Buckley è la figlia sedicenne di Harry.
In piena fase adolescenziale e, proprio come un po' tutti i ragazzi della sua età, sta passando un periodo complesso e difficile acuito dalla morte improvvisa della madre e dalle assurde incriminazioni che pendono, come una spada di Damocle, sulla testa del padre! Fin dalle prime pagine, è chiaro il rapporto che lega la figlia al genitore: un rapporto caratterizzato da un proverbiale affiatamento e dal reciproco dovere di protezione.  Buckley ci viene presentata come una ragazza apparentemente fragile e che sembra quasi subire gli eventi, ma che nasconde un tempra acuta e inossidabile unita ad un'ineliminabile forza interiore.

Jenny Elfmann è Charlotte.
Charlotte è la migliore amica di Harry.
Una donna che sicuramente non passa inovversata a molti e che è in grado di catalizzare su di sè l'attenzione senza il benchè minimo sforzo. Tenace e intraprendente, magari un po' sopra le righe, ma che sa esattamente quello che vuole e l'esatto modo in cui raggiungerlo, nel bene e nel male.
E' sicuramente l'ancora più salda di Harry.
Quel safest place to hide, quel porto sicuro che ognuno di noi ritrova nello sguardo, nei pensieri e nelle azioni di chi ci sta accanto, praticamente da sempre!
Per Charlotte non esistono se e non esistono ma.. lei sa che Harry è innocente ed è pronta a tutto per salvare l'amico ingiustamente accusato. Si affianca a Olivia in quella lotta contro il tempo e contro le più nefaste circostanze, sicura e determinata a vincere contro l'accusa. Leggendo le pagine di questo romanzo, mi sono immaginata la Elfmann - volto di Dharma e Greg - per questo ruolo. Non trovate che sia perfetta?

Clive Owen è Scott Temple. 
Scott Temple non è altro che l'altra faccia del processo che vede Jack Harris imputato per truplice omicidio a sangue freddo. Potremmo quasi descrivere Temple come il perfetto antagonista di Olivia ed il suo controverso alter-ego.
Assistente procuratore distrettutale ed esponente dell'accusa, Scott Temple è sicuramente un personaggio marginale all'intera vicenda, ma che si fa sentire decisamente potente soprattutto nell'ultima parte della narrazione. Non è chiaro il suo rapporto con Olivia fuori dalle mura del tribunale. Distacco? Semplice rapporto professionale? Amicizia? O forse qualcosa di più?
Temple è un uomo in apparenza schivo e freddo, in grado di gestire il suo ruolo professionale in modo autentico e professionale. Non ammette eccezioni e difficilmente le concede. E' proprio questo suo lato bello e tenebroso, perennemente circondato da un aura di non detto e di autentico mistero, che mi ha fatto propendere per l'attore britanni Clive Owen. Donne, ammettiamolo, che un giro al dipartimente di giustizia ce lo faremo più che volentieri :)

Ora la parola passa decisamente a voi, Lettori.
Cosa ne pensate delle mie scelte? Siete d'accordo o avreste fatto nomi e volti diversi?
Lasciatemi le vostre idee e le vostre reazioni nei commenti..
Cristina
0

PRESENTAZIONE BLOGTOUR PIEMME : Non Guardare Nell'Abisso di Massimo Polidoro

Tredici appuntamenti con Massimo Polidoro 
per scoprire le strategie del brivido. 
Un viaggio ai vertici della tensione 
per trovare il coraggio di guardare nell'abisso!


Come fa uno scrittore a tenere i suoi lettori sulla corda, esiste una formula magica per il thriller perfetto? Forse no, ma esistono precise tecniche e stratagemmi a disposizione di ogni scrittore che gli permettono di giocare con le emozioni del lettore.
In occasione dell'uscita del suo nuovo thriller - Non guardare nell'abisso - Massimo Polidoo intraprenderà un blogtour in tredici tappe per accompagnare i lettori dietro le quinte della bottega dello scrittore. Ogni giorno, su un blog diverso, Massimo rivelerà una delle 13 chiavi imprescindibili che ogni scrittore di gialli, noir, thriller o, comunque, di suspense deve padroneggiare per riuscire a scardinare le resistenze del lettore e condurlo ai vertici della tensione.

In una crudele corsa contro il tempo, Bruno Jordan si trova di nuovo faccia a faccia con l'abisso più nero dell'animo umano: questa volta, oltre la sua, sono in gioco molte altre vite!

Dal 21 Giugno in Libreria
Prezzo:
18.50€ | Pagine: 420
E' una notte di luna piena. In un cimitero di campagna, una piccola processione guidata da un anziano sacerdote impaurito entra in una cripta. Ma non si tratta di un morboso rito esoterico: da una buca nascosta sotto l'altare riemrgono mitragliatore, munizioni ed esplosivi. Un vero arsenale da guerra sepolto da chissà quanti anni. Questi cambieranno ogni cosa dice il leader del gruppo, estraendo il coltello che metterà fine alla vita del prete. 
E' una tranquilla mattina estiva, a Milano. Bruno Jordan esce di casa per la solita corsa nel parco: è un periodo piuttosto piatto, nella vita dell'inquieto cronista di nera, dopo le vicende che l'anno prima lo hanno portato al clamoroso ritrovamento di una donna scomparsa. Forse anche per questo, di fronte all'irrituale e insistente richiesta un ex senatore in pensione di aiutarlo a rintracciare la nipote che non ha mai conosciuto, Jordan cede e accetta l'incarico. 
Per questo, e perchè Publio Virgilio Strazzi non è un ex senatore qualunque: è uno dei nomi più quotati per l'imminente elezione del prossimo presidente della Repubblica italiana. 
Cominciando le indagini, però, Jordan si rende conto ben presto che l'uomo gli ha raccontato solo una parte della verità.
Dietro il nonno tormentato dai rimpianti si allunga l'ombra inquietante di un complotto che affonda le radivi negli anni più trgici e irrisolti del dopoguerra. E dietro il vicino della porta accanto potrebbe annidarsi un nemico che aspetta solo il momento giusto per seminare morte e terrore...

Massimo Polidoro, scrittore e giornalista, è considerto uno dei maggiori esperti internazionali nel campo del mistero e della psicologia dell'insolito. Conduttore e consulente scientifico di trasmissioni televisive di successo; è autore, tra gli altri, di Enigmi e misteri della storia e di Rivelazioni.
Con il thriller Il passato è una bestia feroce - Premio NebbiaGialla 2015 per la letteratura noir e poliziesca - ha dato vita al personaggio di Bruno Jordan che torna come protagonista in Non guardare l'abisso.

Non perdete l'appuntamento del 29 Giugno con la nostra tappa dedicata alle ICONE DEL TERRORE
Vi aspetto numerosi; non perdetevi nessun incontro con l'autore perchè, vi assicuro, che ne vale totalmente la pena.. 
Cristina
0

SCRITTORI EMERGENTI #54 : Aspettavo Te di Ilaria Satta

Buongiorno Silenziosi Lettori! 
In questo nuovo fine settimana alle porte, tante sono le novità che si affacciano curiose in questa stranamente soleggiata giornata - la sottoscritta è ufficialmente passata dalla fasciatura alla cavigliera :) - tra cui, ovviamente, il nostro consueto appuntamento con la rubrica dedicata a voi #scrittoriemergenti. Rubrica che oggi ospita la scrittrice Ilaria Satta insieme al suo romanzo Aspettavo Te..

« Pensiamo sempre che un domani le cose cambieranno, 
che arriverà il momento giusto, ma siamo noi che dobbiamo cambiare.. »

Dopo la morte di sua madre, la vita di Sarah trascorre tra libri e banchi di scuola. Schietta ma al tempo stesso riservata, ha difficoltà ad aprire cil suo cuore agli altri, in particolar modo ai ragazzi, da cui cerca di stare alla larga il più possibile.
Qualcosa in lei sembra essersi rotto irrimediabilmente, così come gli equilibri del resto della famiglia.
Akira non ha mai conosciuto suo padre.
Il suo carattere riflessivo e taciturno lo rende sfuggente e impenetrabile agli occhi degli altri.
Si sente se stesso solo in sella alla sua moto.
Questo, almeno, sino al giorno in cui il suo sguardo incrocerà quello di Sarah e le certezze di entrambi crolleranno per sempre!



Ilaria Satta trentatré anni. Lavora come operatore socio-assistenziale. 
Aspettavo te è il suo romanzo d'esordio, pubblicato dalla casa editrice Lettere Animate.

Vi ricordo che le recensioni di romanzi emergenti sono attualmente sospese a tempo indeterminato, mentre la mia casella di posta rimane a vostra disposizione per le segnalazioni in questa rubrica. 
Vi consiglio, inoltre, di prendere visione del contenuto della sezione contatti dove sono elencati materiale e modalità per la richiesta..
Cristina
0

[ ANTEPRIMA ] : Schegge di Verità di Monica Lombardi

Buongiorno Silenziosi Lettori! 
Devo condividere con voi la mia gioia di donna, lettrice e blogger che non riesce a smettere di sorridere praticamente da ieri sera quando, girovagando annoiata nella home di facebook, scopro che la mia scrittrice italiana preferita - Sara Rattaro - il prossimo 2 Luglio sarà ospite nella mia Città di Castello e nella mia libreria preferita! Ditemi, secondo voi, cosa potrei volere di più?


Ed ora, spinta da questa scarica di improvvisa felicità, voglio condividere con voi una nuova anteprima targata Amazon Publishing: il nuovo romanzo di Monica Lombardi - Schegge di Verità - in uscita il prossimo 28 Giugno. Un giallo psicologico tutto italiano che indaga nelle profondità più oscure dell'animo umano, in grado di mescolare elementi di tensione e suspance ad una verità scomparsa che viene ricorsa per tutta la narrazione..

Qualsiasi cosa per riaverla. 
Qualsiasi cosa per riaverle entrambe!

Due donne. Due amiche. 
Giulia e Livia, rapite una sera di novembre mentre tornavano dal cinema. Una delle due riesce a fuggire, ma non ricorda nulla, nè del rapimento nè del suo passato.
Il suo aiuto potrnebbe essere determinante per la polizia, se solo riuscisse a mettere insieme le schegge di verità che come lampi le attraversano la mente.
Il volto che però vede nello specchio continua ad esserle del tutto estraneo. Le indagini possono dunque ripartire solo dal bosco, teatro della fuga, e dalla spessa nebbia che blocca la sua memoria. A guidarle è il commissario Emilio Arco, con l'aiuto di Ilaria Benni, una sensitiva in grado di percepire la paura delle persone e di uno psichiatra, coinvolto per motivi che oltrepassano la sfera professionale. Monica Lombardi tesse con maestria una tela investigativa ricca di colpi di scena, in un giallo psicologico che scava negli abissi della mente umana..
Prezzo: 9.90€ | Pagine: 350


Monica Lombardi è nata a Novara da padre toscano e mamma istriana.
Lavora come interprete e traduttrice freelance. Sposata, madre di due figli.
Vive in provincia di Milano dove si divide tra la scrittura, le traduzioni e il suo ruolo di mamma.

Cosa ne pensate, Lettori? Questo thriller in arrivo vi incuriosisce?
Lasciatemi le vostre impressioni a caldo nei commenti..
Cristina
0

NOVITA' IN LIBRERIA #43 : Shatter Me di Tahereh Mafi

Indubbiamente Shatter Me - nella sua nuova edizione dopo Schegge di Me del 2012 - attrae il lettore con una forza magnetica francamente irresistibile grazie ad una copertina poetica ed incantevole; in grado di rispecchiare perfettamente il contenuto di un romanzo che si rivelerà in tutta la sua forza e potenza, pagina dopo pagina. Shatter Me è il primo episodio di una saga distopica che racchiude dentro di sé la forza di un thriller e la dolcezza di una storia d'amore.

« Un romanzo intensissimo, romantico come pochi. Sono invidiosa. 
Non sono riuscita a staccarmi fino alla fine.. » - Lauren Kate, autrice di Fallen.

264 giorni segretata in una cella, senza contatti con il mondo.
Juliette non può parlare con nessuno.
E nessuno deve avvicinarla perché ha un potere terribile: se tocca una persona la uccide! 
Agli occhi dell'organizzazione che l'ha rapita il suo potere è un'arma stupefacente, per lei è una maledizione.
Un giorno, però, nella cella viene spinto Adam.
Juliette non vuole fargli del male e così lo tiene a distanza.
Ma Adam non sa del suo potere e, mentre lei dorme in preda agli incubi, la prende tra le braccia per confortarla.
Da quel momento tutto cambia..
Perchè Adam, immune al tocco di Juliette, è l'unico che può accettarla così com'è! Insieme progettano la fuga, alla ricerca di un mondo che non la consideri più un'arma né un mostro, ma una persona speciale, che con il suo potere può fare la differenza...

Prezzo: 16.00€ | Pagine: 400


« Ho sperimentato l'amore e la perdita per mezzo di storie ambientate nel passato; 
ho vissuto l'adolescenza di riflesso. Il mio mondo è una ragnatela intricata di parole che connettono arto con arto, osso con tendine, pensieri con immagini.. »

Tahereh Mafi ha ventotto anni.
Ultima di cinque fratelli, è nata nel Connecticut e vive in California. 
Shatter Me è il suo primo romanzo i cui diritto cinematografici sono stati acquistati dalla Twentieth Century Fox. [ www.taherehmafi. com ] | [ http://stiryourtea.blogspot.com ]

Un altro titolo si aggiunge alla mia chilometrice WL :)
E voi, Lettori, cosa ne pensate?
Cristina
2
Powered by Blogger.
Back to Top