Recensioni

Recensioni
Recensioni

Consigli di lettura

Consigli di lettura
Consigli di lettura

Blogtour

Blogtour
Blogtour

[ FOCUS ] Giornata della Memoria - Novità Piemme

Buongiorno Lettori! 
In prossimità della Giornata della Memoria voglio condividere con voi 3 novità letterarie edite Edizioni Piemme che raccontano attraverso voci e storie diverse piccoli gesti in grado di travolgere e cambiare per sempre la storia. La bambina che sognava il cielo è la storia vera della piccola Nusia che il giovane scrittore argentino Alejandro Parisi trasforma in un romanzo travolgente e trascinante; La ragazza dei fiori di vetro racconta di scelte profonde e coraggiose, capaci di lasciare il segno se non nella storia, sicuramente nella vita e nel futuro di molte persone ed. infine, per il pubblico più giovane, L'uomo del treno per ricordare che la Shoah - benchè pagina nera della nostra storia contemporanea - non distrusse mai la speranza. Perchè leggere è da sempre un modo speciale per non dimenticare mai!

CONSIGLI DI LETTURA!

Prezzo: 18.50€ | Pagine: 264
È il 1939, e la vita di Nusia, cinque anni, scorre tranquilla a Leopoli. Il padre ha un laboratorio di sartoria, e Nusia, con la sorella Fridzia, ama giocare per le strade della città, inventando sempre nuovi giochi. 
Ma quei tempi stanno per finire. Nei cieli europei si addensano non solo le ombre di una guerra, ma anche quelle dell'odio e dello sterminio. E quando, dopo i russi, saranno i tedeschi a occupare la sua città, per la famiglia di Nusia, ebrea, il cielo appare definitivamente minaccioso. È per questo che suo padre, per salvare almeno lei, la consegna nelle mani di una donna cattolica, che la porterà in un orfanotrofio a Varsavia. Con un altro nome, con i documenti trovati chissà come di un'altra bambina. 
Una bambina cattolica. A vivere una vita che non è la sua, ma che è la sua unica salvezza.

Prezzo: 18.50€ | Pagine: 336
Erano ormai migliaia i nomi scritti su sottili cartine da sigaretta. Una lista di oltre 2.000 nomi di bambini ebrei con accanto le identità false che li avrebbero salvati. Da quando i nazisti avevano creato il ghetto di Varsavia, Irena aveva convinto i loro genitori ad affidarglieli per nasconderli presso famiglie cattoliche o conventi in tutta la città e la campagna. A guerra finita l’archivio, come lo chiamava lei, sarebbe servito a restituire ai bambini la loro identità. Pochissime persone erano al corrente dell’esistenza di quelle liste, erano informazioni troppo pericolose da condividere. Il giorno in cui viene prelevata e condotta al quartier generale della Gestapo di Varsavia, Irena è terrorizzata. Nell’autunno del 1943, nella Polonia occupata dai nazisti, e forse in tutta Europa, non esisteva un posto più spaventoso di quello. Tutti sapevano cosa succedeva là dentro, e lei pregava di farcela a reggere alla tortura, di non tradire nessuno. Molte vite dipendevano da lei. I suoi compagni della rete clandestina, il suo amato Adam, anch’egli nella resistenza, tutti i polacchi che offrivano il loro aiuto. E soprattutto i bambini. Solo lei poteva decifrare quegli elenchi e se le fosse successo qualcosa, tutto sarebbe andato perduto...

Prezzo: 15.00€ | Pagine: 304
Andrea, un professore di matematica ebreo. 
L'Orso, imperscrutabile fumatore di sigari. Giuliana, che attraverso l'obiettivo vede un mondo diverso. Piero, un giovane che vive di espedienti. Un intreccio di destini durante la Shoah, 
quando piccoli gesti hanno fatto diventare eroi persone comuni.

Oramai sono anni che porto con me l'abitudine di acquistare romanzi che trattano l'argomento della Shoah, della deportazione ebrea e dei campi di concentramento; ne ho letti vari e sotto diversi punti di vista, ognuno di questi è riuscito a lasciare dietro di sé un pezzetto mancante, un'emozioni forte ed inevitabile su una pagina della nostra storia contemporanea tra le più buie e pericolose del genere umano. Pericolosa perchè sembra quasi che il mondo non abbia compreso come sia fin troppo facile generare la cultura del diverso, la superiorità di una razza e seminare quell'odio profondo che, in quegli anni, è culminato nel deprecabile assassinio di milioni di innocenti. E voi, Lettori, che ne pensate? 
Quali romanzi sul genere avete letto o quali vi piacerebbe leggere?
Lasciatemi le vostre scelte nel commenti..
Cristina

Nessun commento

Leggere in Silenzio vive attraverso i vostri commenti e condivisioni: lasciate un segno del vostro passaggio!
Se vi piace quello che avete incontrato in queste pagine, diventate Lettori Fissi.
Grazie per il vostro sostegno.

Powered by Blogger.
Back to Top