venerdì 20 gennaio 2017

[ FOCUS ] Giornata della Memoria - Proposte Editoriali 2017 [ Sperling & Kupfer | BookMe | Rizzoli | Casa Editrice Nord ]

Buongiorno Lettori! 
Sono fermamente convinta che ognuno di noi - e in particolare le ultime generazioni - sia chiamato a percorrere la tortuosa strada della curiosità e della conoscenza; percorso che passa inevitabilmente attraverso la lettura di storie vissute, dolori subiti ed emozioni provate in quella che viene ricordata come la pagina più buia e profonda della nostra fragile umanità.
Ecco perchè torno a presentarvi altri titoli - in occasione della prossima Giornata della Memoria - tra i numerosi romanzi che ci vengono presentati sotto chiavi di lettura diverse dalle maggiori case editrici.
Questi, appunto, sono le proposte che mi hanno maggiormente colpito sulla Shoah e lo sterminio nazista!

IN LIBRERIA DAL 24 GENNAIO
Prezzo:
19.90€ | Pagine: 420
Rita Feuerstahl ha solo vent'anni quando, nel 1935, si iscrive alla Facoltà di Legge di Cracovia, vuole la libertà, vuole l’amore, non presta attenzione ai venti di guerra che soffiano in tutta Europa. Sarà la Storia a trascinarla nel suo turbine. Rita dovrà adattarsi in fretta: fugge da una fabbrica dove gli ebrei sono costretti ai lavori forzati, adotta una falsa identità, entra sotto copertura nel cuore della Germania nazista, in possesso di un segreto che potrebbe mettere a repentaglio molte vite oltre la sua, oppure cambiare le sorti del conflitto. Nella storia di Rita, una donna coraggiosa mossa dall'istinto di sopravvivenza e dalla ricerca di un figlio che teme di aver perduto per sempre, rivivono le sorti di tante persone comuni, eroi per caso che la Storia non ricorda ma che nell'anonimato e nel dolore hanno fatto la Storia.

Prezzo: 14.90€ | Pagine: 320
Adam Kulakov è il proprietario di una grande fabbrica di giocattoli a Melbourne, in Australia. 
Il suo stile di vita di seduttore e bugiardo incallito non ricalca propriamente i valori incarnati dal nobile patriarca. Sì, perché suo nonno Arkady - eroe scampato ai campi di sterminio nazisti, fondatore dell'impresa di famiglia e colonna della società - ha davvero una storia eccezionale alle spalle: quella di un uomo che, sprofondato nel male più assoluto, scopre la sua vocazione costruendo piccoli, rudimentali giocattoli per i bambini di Auschwitz, e così facendo trova la forza di non soccombere.
In un vertiginoso gioco di rimandi tra passato e presente, Liam Pieper disegna un ritratto senza sconti delle ipocrisie, delle contraddizioni delle calcolate amnesie così tipiche del nostro tempo.

Prezzo: 20.00€ | Pagine: 266
La sfida di un ebreo contro le bande nazifasciste nella Roma occupata.
Moretto a Roma se lo ricordano ancora. Il suo vero nome è Pacifico di Consiglio e nel 1943 è l’unico ebreo romano che durante l’occupazione nazista resta in città per dare la caccia ai suoi persecutori. Pugile dilettante, la vita di Moretto, come quella di tanti ebrei romani, cambia dopo il 1938.
Ma a differenza di altri, Moretto trova il modo per ribellarsi. Fa innamorare la nipote di Luigi Roselli, uno dei più spietati e pericolosi collaboratori italiani dei nazisti, e, grazie alle informazioni della giovane, lancia una sfida alle bande comandate dal colonnello Kappler, capo della polizia tedesca di Roma.
Arrestato due volte, riesce sempre a fuggire mettendo in atto stratagemmi e altri intrighi, continuando a combattere contro centinaia di spie, delatori e poliziotti fascisti.

Prezzo: 16.40€ | Pagine: 304
Dicembre 1944. I tedeschi stanno arrivando. Il prete di Stoumont, nelle Ardenne, ha un'unica preoccupazione: mettere in salvo Renée, un’orfana ebrea nascosta nella canonica.
E, d’un tratto, il miracolo: una jeep con a bordo due soldati americani si ferma davanti alla chiesa e lui, di slancio, affida a loro la piccola. Tuttavia quei due soldati hanno solo le divise americane. In realtà si chiamano Hans e Mathias e sono spie naziste. Arrivati in una radura, Hans prende la pistola e spinge la bambina in avanti, in mezzo alla neve. Renée sa che sta per morire, eppure non ha paura. Il suo sguardo va oltre Hans e si appunta su Mathias. È uno sguardo profondo, coraggioso. Lo sguardo di chi ha visto tutto e non teme più nulla. Mathias alza la pistola. E spara. Però è Hans a morire nella neve, con un lampo d’incredulità negli occhi. Davanti a Mathias e Renée c’è solo la guerra, una guerra in cui ormai è impossibile per loro distinguere amici e nemici. E i due cammineranno insieme dentro quella guerra, verso una salvezza che sembra di giorno in giorno più inafferrabile. Incontreranno persone generose e feroci, amorevoli e crudeli. Ma, soprattutto, scopriranno che il loro legame – il legame tra un soldato del Reich e una bambina ebrea – è l’unica cosa che può dar loro la speranza di rimanere vivi…

Cosa ne pensate, Lettori?
Quale romanzo vi incuriosisce di più tra quelli proposti?
Nel fine settimana inizierò la lettura proprio di Oggi Siamo Vivi di E. Pirotte della Casa Editrice Nord insieme a La Ragazza dei Fiori di Vetro per Piemme. Ringrazio le CE per la copia digitale e cartacea dei romanzi. Troverete le recensioni online la prossima settimana.
Cristina

Nessun commento:

Posta un commento

Leggere in Silenzio vive attraverso i vostri commenti e condivisioni: lasciate un segno del vostro passaggio!
Se vi piace quello che avete incontrato in queste pagine, diventate Lettori Fissi.
Grazie per il vostro sostegno.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...