Recensioni

Recensioni
Recensioni

Consigli di lettura

Consigli di lettura
Consigli di lettura

Blogtour

Blogtour
Blogtour

[ TEMPO DI LIBRI ] La Forza dei Ricordi Incontro con Francesca Barra

Buon Lunedì Lettori! 
Come promesso nell'articolo di questa mattina, torno a scrivere dalla mia postazione preferita - composta da divano, copertina morbidosa e una buona dose di fumante ginseng - per iniziare a mettere nero su bianco momenti, parole ed emozioni del mio personalissimo #tempodilibri. Avrò modo come post conclusivo di parlarvi delle mie sensazioni, opinioni e piccole critiche sulla prima edizione della Fiera di Milano, ma oggi voglio soffermarmi su quello che è stato il primo incontro d'autore avvenuto mercoledì 19 Aprile presso la Sala Arial alle ore 15.30 insieme alla scrittrice Francesca Barra per la presentazione del suo ultimo romanzo L'estate più bella della nostra vita. 

Un incontro spontaneo e divertente che ci ha permesso di entrare nel cuore del romanzo direttamente dalla porta principale, passando attraverso irresistibili aneddoti lucani, assaporando rumori, odori e sapori di una terra incontaminata, verace e da scoprire: la Basilicata!
Grazie alla frizzante simpatia di Francesca Barra accompagnata dall'effervescente moderazione di Ylenia e Dario Spada di Radio105 mi sono letteralmente immersa in un racconto di persone e di vita, di pregiudizi che lasciano decisamente il tempo che trovano e di famiglia perfette nella loro autentica imperfezione. Dopotutto, questo e molto altro troverete tra le pagine di L'estate più bella della nostra vita: il paradossale confronto tra nord e sud, generazioni a confronto, silenzi da affrontare e legami così profondi da essere in parte quasi insopportabili. Nel romanzo la Barra fa più volte riferimento all'olfatto come quel senso che rimane inalterato e che ci accompagna in ogni fase della nostra vita è fondamentale portare con sé gli odori della propria terra, i colori del cielo, le sfumature dell'arcobaleno che difficilmente potrai ritrovare altrove. L'ambientazione regina del romanzo è l'estate perchè l'estate è il tempo del rinnovamento, della leggerezza, del cambiamento. Perchè d'estate tu ti aspetti che qualcosa accada! 
Un repentino scambio tra passato e presente ha portato a chiedere come sarebbe ora Francesca Barra se fosse rimasta a Policoro, sarebbe forse diversa? Decisamente no! Sarebbe la stessa Francesca: moglie e madre, giornalista e scrittrice, con la passione per la cucina e tifosa juventina. Come giornalista e scrittrice, proprio per essere cresciuta in una determinata realtà culturale, ho sempre voluto cercare la verità contro il verosimile, senza mai soffermarmi alla superficie, alle dicerie di paese, ma scalfire... andare oltre. 



Francesca ci ha parlato della sua meravigliosa terra, del rapporto con le sue origini ed ovviamente di Borgo Felice - scenografia perfetta dietro alle vicende di Beatrice, Ida e Rossella - un nome di fantasia che prende spunto da CastelMezzano, posto che sempre essere fuori dal tempo, abbarbicato tra le alte guglie delle Dolomiti Lucane ed immerso in una cornice di etera bellezza: da visitare! Ed infine, permettetemi di riportare un passaggio che credo sia quantomai essenziale in un'epoca come la nostra dove tutto sembra essere avvolto dalla paura, dall'incertezza, dal timore di guardare oltre e di sentirsi fieri cittadini del mondo:

Credo che la nostra forza, oggi, dovrebbe essere quella di considerarci cittadini del mondo... mobili e non immobili in un luogo... noi possiamo rimanere immobili nelle nostre radici, nel modo di amare, di relazionarci anche con le nostre tradizioni e continuare a portare ovunque,
ma dobbiamente assolutamente sentirci cittadini del mondo!

Grazie a #tempodilibri, a Garzanti, a Ylenia e Dario Spada ed ovviamente a Francesca Barra per questo piacevole incontro immersa tra lettura, parole e ricordi. E voi, Lettori, non perdete l'occasione di portarvi a casa una copia cartacea di L'estate più bella della nostra vita partecipando al blogtour ancora in corso e se siete un po' diffidenti sulle simpatie della cara  Dea Bendata, correte in libreria!!

Nessun commento

Leggere in Silenzio vive attraverso i vostri commenti e condivisioni: lasciate un segno del vostro passaggio!
Se vi piace quello che avete incontrato in queste pagine, diventate Lettori Fissi.
Grazie per il vostro sostegno.

Powered by Blogger.
Back to Top