Recensioni

Recensioni
Recensioni

Consigli di lettura

Consigli di lettura
Consigli di lettura

Blogtour

Blogtour
Blogtour

[ RECENSIONE ] Gli Effetti Collaterali delle Fiabe di Anna Nicoletto | Piemme


Buongiorno Lettori! 
Dopo il weekend pontremolese - di cui vi parlerò molto presto - e una stanchezza accumulata che fatica a levarsi di torno, è giunto il momento di tornare a parlarvi di libri con una nuova recensione tipicamente romance insieme a Gli effetti collaterali delle fiabe di Anna Nicoletto. Ringrazio la casa editrice Piemme per la copia cartacea del romanzo.

GLI EFFETTI COLLATERALI DELLE FIABE di Anna Nicoletto
Prezzo: 17.50€ | Pagine: 336
La vita di Melissa è molto lontana dai sogni e dai progetti che sentiva di poter realizzare fino a pochi mesi fa: dopo aver mandato all'aria un prestigioso dottorato a Londra per amore, l'amore le ha sbattuto la porta in faccia, fregandosene altamente di tutti gli anni passati insieme e del suo cuore spezzato. E ora lei si ritrova disoccupata e sola, con il timore di fidarsi di nuovo. Stefano Marte, invece, è esattamente dove vuole essere: è brillante, carismatico ed è l'erede dell'impero di famiglia, un'azienda domotica di successo internazionale.
Melissa e Stefano, due vite agli antipodi, non erano destinati a incrociarsi, eppure una serie di coincidenze li porta l'uno sulla strada dell'altra. La sintonia è immediata, almeno fino a quando lei non scopre chi è lui. Perché Melissa sa esattamente che tipo di uomo vuole al suo fianco, e di certo non è un figlio di papà che crede gli sia tutto dovuto. Il problema è che Stefano è disposto a darle l'unica cosa che lei desidera: il lavoro dei suoi sogni, l'opportunità per riscattarsi e dimostrare il suo valore. Rifiutare non è un'opzione. E, comunque, è solo lavoro.
Basta relegare i sentimenti in un angolo insieme al brivido di eccitazione che prova ogni volta che lo vede. E poi lei è una donna razionale, ha già perso tutto per amore una volta, non cadrà mai più vittima del principe di turno. Quello che Melissa non sa è che ogni fiaba ha i suoi tranelli e le sue magie, e restarne immune si rivelerà più difficile del previsto.
Quello con Gli effetti collaterali delle fiabe di Anna Nicoletto è stata quasi una seconda possibilità che - come lettrice al cardiopalma - mi sono sentita di dare ad un genere che non rientra propriamente nelle mie corde.
Tranne una specifica e ben definita eccezione, infatti, il romance non è parte di me e, forse, di quello che cerco tra le emozioni che ogni singolo romanzo è chiamato a trasmettere e, nella migliore delle ipotesi, è in grado di dare. 
Partendo da questo presupporto doveroso e autenticamente onesto, proseguiamo insieme tra le pagine di un romanzo che scorre sotto i nostri occhi senza particolari difficoltà, pescando con precisione e controllata sincronia tra quegli elementi imprescindibili in ogni storia romantica.

Da bambine siamo state letteralmente sommerse da fiabe dai titoli più fantasiosi ed elaborati con principesse desiderose di essere salvate e audaci principi in calzamaglia intervallati da nani fischiettanti in odor di lavoro, vecchie streghe capaci di tentarti con una mela - e tu ci caschi pure? - scarpette di cristallo perdute e poi ritrovate - e magicamente intatte - pennuti canterini che si trasformano in stilisti di alta moda. Ma voi ci credete? No, arriva il momento in cui la principessa è chiamata a sbattere la fronte contro la più scottante delle realtà, a prendere tra le mani la sua vita disastrata e a capire che può finalmente salvarsi da sola!

Melissa Neri e Stefano Marte non sono destinati ad incontrarsi, così diversi e scombinati, quasi agli antipodi in moltissimi dettagli che non possono certamente essere trascurati. Se non fosse per quell'impertinente scherzo del destino che li conduce letteralmente l'una tra le braccia dell'altro, pienamente coscienti di un'attrazione chimica inarrestabili quanto inconsapevoli delle conseguenze di un geste in grado di cambiare paradossalmente le loro vite. 

È quel pensiero che mi incrina qualcosa dentro. La consapevolezza che non importa quanto si è belli, intelligenti, brillanti o cinici: esisterà sempre qualcuno per cui non sarai mai abbastanza!

In questo romanzo Anna Nicoletto affronta gli effetti collaterali dell'amore, di quel brivido che sale lungo la schiena e non si arresta mai, di ogni sua più piccola sfaccettatura, dei suoi silenzi e taciuti segreti, di quanto un uomo e una donna siano destinati a rincorrersi mettendo in gioco sè stessi e lottando contro tutto e tutti. 
Da un punto di vista prettamente stilistico Gli effetti collaterali delle fiabe è un romanzo che gioca sulla linearità della storia che racconta, riuscendo a calibrare gli elementi chiave del genere letterario in questione ed evidenziato da uno stile linguistico chiaro e scorrevole, che non presenta particolari picchi di attenzione o curve inattese, ma che anzi prosegue fresco e piacevole fino al suo ultimo completamento. I protagonisti - Stefano e Melissa - sono caratterizzati e descritti in modo puntuale e preciso, colorandosi capitolo dopo capitolo di curiose sfumature in grado di arricchire un background narrativo che risulta essere coerente al genere di riferimento. Ho percepito, invece, una superficiale attenzione riservata ai personaggi secondari - in alcuni casi inserimento non necessario al fine stesso della trama - tale da risultare quasi in balia di eventi che non gli appartenevano sino in fondo. Avrei sicuramente apprezzato una maggiore attenzione ai piccoli dettagli che risultano sempre fondamentali per una crescita esponenziale del romanzo e della conseguente curiosità del suo lettore per l'intero proseguo della narrazione. 

In conclusione, non posso dire di essermi ricreduta sulla mia traballante affinità con il genere romance e, anzi, credo proprio di essere giunta alla definitiva conclusione che questo stile non sia proprio adatto alle mie corde, esposte o meno che siano. Ma vi consiglio di dare un'opportunità a Gli effetti collaterali delle fiabe perchè è un romanzo che fa della sua semplicità un vanto in grado di celare un messaggio quantomai attuale: afferriamo i nostri sogni e teniamoceli stretti, amiamoci follemente prima di chiunque altro e urliamo il nostro orgoglio perchè, ragazze, le vere principesse si salvano da sole!

Nessun commento

Leggere in Silenzio vive attraverso i vostri commenti e condivisioni: lasciate un segno del vostro passaggio!
Se vi piace quello che avete incontrato in queste pagine, diventate Lettori Fissi.
Grazie per il vostro sostegno.

Powered by Blogger.
Back to Top